Home Formula 1 GP di Gran Bretagna: nuovo pacchetto per le F60

GP di Gran Bretagna: nuovo pacchetto per le F60







IF.Massal viaggio che porterà al Gran Premio della Gran Bretagna sarà quest’anno velato di nostalgia, perchè quella del 2009 potrebbe benissimo essere l’ultima edizione di un Gran Premio di Formula 1 per la pista di Silverstone, per lo meno per il futuro prossimo. Oltre a questo, un altro elemento di nostalgia ha segnato l’inizio della settimana, quando la Scuderia Ferrari Marlboro ha svolto una sessione di test: questa giornata era dichiaratamente una pallida imitazione di quello che normalmente i team avrebbero fatto fino all’inizio della stagione, finchè al vertice dei team di F1 si è deciso di eliminare i test durante la stagione.

Lunedì a Fiorano c’è stata una delle giornate di test aerodinamici ancora permessi all’interno delle regole: un test di questo tipo deve riguardare solamente percorsi su rettilineo e la Scuderia ha dovuto per questo modificare le barriere della sicurezza della pista di Fiorano, e come sempre, l’Armco presenta soltanto la sua parte “morbida” alle vetture, a seconda della loro direzione di marcia intorno alla pista. Normalmente il collaudatore Marc Gene avrebbe espresso le sue doti di guida in questo test, ma gli è stato concesso un giorno di vacanza, dato che aveva appena concluso la gara alla 24 Ore di Le Mans, il giorno prima. Come è andata la corsa del nostro collaudatore spagnolo? Ha vinto. In ogni modo, è stato Felipe Massa a sedersi ai comandi della F60. Il pilota brasiliano ha provato alcune nuove componenti aerodinamiche, inclusa una nuova ala anteriore della monoposto. Silverstone vedrà anche Felipe correre con un telaio nuovo, il numero 277, in linea con quello che Kimi ha usato per le precedenti gare, più leggero di quello che Felipe aveva utilizzato fino ad ora. Il test aerodinamico ha visto la F60 presentare una nuova geometria della sospensione anteriore, realizzata con l’obiettivo di cambiare la distribuzione dei pesi, spostandola ulteriormente in avanti. La F60 ha dovuto anche affrontare un crash test della parte anteriore, che ha puntualmente passato. La nuova geometria della sospensione è mirata a determinare più grip nell’avantreno, il che dovrebbe contribuire a superare uno dei talloni d’Achille della F60, cioè il fatto che fa farica a portare in temperatura le gomme dopo un giro lanciato, requisito essenziale nelle qualifiche.

La capacità di modificare la distribuzione dei pesi nella vettura, con una preferenza per la parte anteriore, dovrebbe essere favorevole in una pista come quella di Silverstone: in termini semplici, nelle curve veloci – caratteristica di Silverstone e dell’ultima gara a Istanbul – è meglio avere più carico davanti, mentre nei circuiti più lenti è preferibile avere il carico maggiore spostato indietro. Questo spiega perchè la Ferrari è stata molto competitiva a Monaco, o nel terzo settore della Turchia, mentre è andata all’opposto nei primi due settori all’Istanbul Park. La F60, prevalentemente a causa della installazione del KERS, ha tendenzialmente molto carico nel retrotreno in termini di distribuzione dei pesi. E, sempre a proposito del KERS, questo fine settimana sarà montata una versione più leggera, nel nuovo pacchetto di questo fine settimana. Sempre a Silverstone faranno il loro debutto nuove flange delle ruote ed un nuovo sistema di montaggio, per quando vengono sostituite le gomme durante il pit stop. Sia la macchina di Kimi che quella di Felipe saranno equipaggiate con tutti questi aggiornamenti e i dati raccolti a Fiorano nel test aerodinamico saranno molto utili nel setting delle macchine prima della prima sessione di prove libere di venerdì mattina.

Le caratteristiche di Silverstone sono simili a quelle dello scorso Gran Premio, quello della Turchia, in cui ci sono alcune curve veloci e settori di scorrimento veloce, che portano ad un settore finale lento. Per il Gran Premio di Gran Bretagna, la Bridgestone porterà le stesse mescole di gomme che ha portato in Turchia, una morbida e una dura, anche se con ogni probabilità dovranno lavorare a temperature più basse di quelle registrate a Istanbul.

Sia Kimi che Felipe apprezzano la sfida ad alta velocità costituita dal circuito inglese e i ricordi del pilota finlandese lo riportano a quando correva con la Formula Renault e aveva vinto qui, prima del 2007 quando ha vinto nel suo primo anno con il Cavallino Rampante. Raikkonen ha all’attivo altri 4 podi qui. Silverstone è stata meno fortunata per Massa, il cui miglior piazzamento è stato un quinto posto. La gara, di 60 giri, di solito prevede una strategia di due soste, che dividono nettamente il Gran Premio in 3 stint da 20 giri ciascuno. In ogni modo, come abbiamo visto già quest’anno, la questione della durata delle gomme dovrà essere studiata durante le prove libere di venerdì prima di essere sicuri di quale potrà essere la sgtrategia per la gara. Al momento, le previsioni del tempo parlano di un tempo asciutto per i tre giorni del fine settimana, che vedrà la sessantesima edizione del Gran Premio di Gran Bretagna, l’edizione numero 43 a Silverstone, probabilmente l’ultima. La pista del Northamptonshire è legata a molti ricordi per la Scuderia. E’ stato qui che l’argentino Froilan Gonzalez ha regalato al Cavallino Rampante la sua prima vittoria in Formula 1 nel 1951, la prima di 4 vittorie consecutive per la Scuderia.

Ci sono anche ricordi meno belli, come quello della gara del 1999, quando Michael Schumacher in seguito ad un incidente si ruppe la gamba, o anche ricordi di fatti inusuali, come nel 1998 quando Michael Schumacher vinse la gara e portò la bandiera a scacchi nella pit lane, o la gara del 2003, quando un prete corse lungo la pista, prima che Rubens Barrichello ce la mettesse tutta per vincere con la Ferrari.

Gareggiare nel circuito di casa della maggioranza degli avversari della Ferrari ha perso molto del suo significato, ora che i team inglesi non vengono qui a fare test più della Scuderia, ma le rosse sono sempre state molto popolari per il riconoscibile pubblico inglese che ha sempre accolto la squadra con un caldo benvenuto. Questo weekend sarà tutto per Jenson Button e la Brawn, mentre Kimi Raikkonen e Felipe Massa saranno concentrati per sfruttare al massimo le modifiche del pacchetto portate per questo fine settimana, nel tentativo di smuovere un po’ le posizioni e uscire dalla insolita posizione di perdenti in cui team solitamente vincitori si sono trovati spesso dall’inizio di questa stagione.