Home Economia Misure anti-crisi: a Formigine protocollo Enìa Energia-Comune

Misure anti-crisi: a Formigine protocollo Enìa Energia-Comune







La Giunta comunale ha approvato il protocollo d’intesa con Enia Energia che contiene misure di sostegno alle famiglie formiginesi colpite dalla crisi economica relative al pagamento delle forniture di beni essenziali quali luce e gas.

Enia Energia ha infatti concesso a tutti coloro che ne faranno richiesta, la possibilità di dilazionare in 3 rate a tasso zero, il pagamento delle bollette emesse a partire dal dicembre 2009 fino a tutto l’anno 2010. Si tratta di un’iniziativa per contribuire a dare sollievo alle famiglie che si sono trovate o si trovano improvvisamente senza un’entrata fissa a causa della crisi economica.

“L’Amministrazione ha favorito la promozione di agevolazioni tariffarie da parte degli enti gestori dei servizi per le azioni in favore di famiglie, lavoratori e persone in condizioni precarie a causa della grave crisi economica in atto – afferma l’Assessore ai Servizi sociali Maria Costi (foto) – questo conferma il forte impegno dell’Amministrazione comunale nel costante monitoraggio della situazione attraverso diverse azioni specifiche come gli aiuti economici a favore delle famiglie in difficoltà attraverso il Fondo di Solidarietà Straordinario, il rispetto dell’accordo provinciale con le banche sull’anticipo della cassa integrazione e la sospensione del pagamento dei mutui per i lavoratori e per assicurare credito per il rilancio della piccola e media impresa. Stiamo inoltre consolidando relazioni con le associazioni di volontariato per la razionalizzazione degli aiuti straordinari e individuando percorsi formativi e di riqualificazione professionale in collaborazione con il Centro per l’Impiego e gli Enti di Formazione professionale”.

I soggetti, clienti di Enia Energia intestatari di un contratto di fornitura, che hanno diritto ad accedere al beneficio devono possedere i seguenti requisiti: essere in cassa integrazione ordinaria o straordinaria con riduzione oraria superiore al 30%; lavoratore in mobilità dal 1 gennaio 2009; disoccupato dal 1 gennaio 2010 per licenziamento a causa della chiusura dell’unità produttiva o riduzione dell’attività aziendale; disoccupato con contratto a tempo determinato o assimilabile di durata superiore ai 6 mesi e cessato dopo il 1 gennaio 2009.

Il soggetto interessato ad accedere al beneficio, dovrà presentare istanza inoltrata via fax a Enia Energia, utilizzando esclusivamente il modulo predisposto dal Comune di Formigine e da Enia Energia che contiene anche le modalità operative per richiedere la dilazione.