Home Formigine Lista Civica per Cambiare Formigine e il Consiglio comunale sulla Ferrovia Modena-Sassuolo

Lista Civica per Cambiare Formigine e il Consiglio comunale sulla Ferrovia Modena-Sassuolo







La nostra richiesta di fare chiarezza sul futuro della Ferrovia Modena-Sassuolo, prima che il Comune spenda una fortuna in sottopassi, si è ridotta a enunciazioni generiche più degne di una bocciofila che del rispetto dovuto ad una istituzione civica che chiede chiarezza di prospettiva.

Una serata persa come quella analoga dell’anno scorso, sullo stesso tema.

Dai tre massimi esponenti di AMO, ATCM, FER, ci aspettavamo dati, numeri, business plan, stime sulle diverse opzioni, ecc.

Elementi certi insomma, non vaghe opinioni.

Perché Formigine, con i suoi 34.000 abitanti, si merita di più che una ferrovia del tutto inefficiente che lo spezza in due.

Alla fine tutto si è risolto nella disputa “ideologica” sulla utilità della ferrovia, panacea di ogni problema di traffico.

Peccato che però non sia usata da nessuno (forse 20 utenti per viaggio in media).

Ma una ferrovia dove non ci sono biglietterie, lentissima, carissima, con treni del secolo scorso, su un percorso tutto curve peggio che andare all’abetone, con le scuole di Modena e Sassuolo fatte ai poli opposti, che prospettive può avere?

Secondo noi nessuna.

Ma volevamo il conforto di dati e stime.

Come si dovrebbe fare sempre per valutare la convenienza di ogni investimento.

Al Sindaco ed alla maggioranza, a cui invece basta la fede ideologica nel “radioso sole dell’avvenire”, diciamo che siamo profondamente delusi e che continueremo a chiedere che si faccia una seria analisi prima di indebitarci inutilmente.

(LISTA CIVICA PER CAMBIARE FORMIGINE, Consigliere Comunale Paolo Bigliardi)