Home Attualita' Approvato dalla Regione il progetto formiginese di costituzione del NISCO

Approvato dalla Regione il progetto formiginese di costituzione del NISCO







Il Comune di Formigine ha presentato alla Regione Emilia-Romagna, nel luglio scorso, un importante progetto di costituzione ed organizzazione, in seno al Corpo intercomunale di Polizia Municipale, di uno specifico “Nucleo Investigativo Specializzato per la prevenzione e il contrasto dei fenomeni di infiltrazione della Criminalità Organizzata” (NISCO); l’Amministrazione comunale, infatti, assegna al tema della tutela e della promozione del principio di legalità un ruolo centrale per la qualità della vita e della convivenza civile nella comunità formiginese.

La validità del progetto è stata riconosciuta dalla Giunta regionale, che recentemente ne ha approvato il finanziamento.

“Assunto che l’azione di contrasto repressivo di fenomeni di infiltrazione non rientra nelle attribuzioni e nella competenza operativa della polizia locale, il progetto prevede interventi finalizzati a prevenire l’infiltrazione della criminalità organizzata e al contrasto non repressivo di tale fenomeno – spiega il comandante della polizia municipale Mario Rossi – La strategia alla base del progetto è dunque quella di affinare uno strumento conoscitivo e operativo che con approccio, metodiche e tecniche di polizia metta, per così dire, in rete l’insieme delle fonti di conoscenza e lettura del territorio allo scopo di orientare in modo coerente le azioni successive, dal coinvolgimento degli organi specialistici delle polizie statali, della D.I.A., sino all’intervento diretto dell’Autorità Giudiziaria”.

L’obiettivo primario è pertanto quello di arrivare ad una vera e propria mappatura del territorio, in grado di rappresentare le “significatività” emergenti di natura socio-economica.

Ma c’è dell’altro. “Nei prossimi mesi – continua il sindaco Franco Richeldi – è intenzione di questa Amministrazione addivenire alla sottoscrizione di un Patto civico per la legalità, finalizzato alla promozione diffusa e responsabile del valore della legalità, del senso civico sotteso e della prevenzione dell’infiltrazione della criminalità organizzata, con il coinvolgimento di tutti gli attori sociali ed economici formiginesi che possano avere un ruolo in merito”.

La Polizia municipale sta già svolgendo un’importante azione di vigilanza del territorio e quindi di monitoraggio di forme di illegalità, in cui può annidarsi la stessa criminalità organizzata; in particolare ha operato sul fronte del controllo dell’attività edilizia e della sicurezza nei cantieri edili. L’attività di polizia edilizia, che si avvale di un nucleo specializzato di alcuni agenti che operano in collaborazione con i tecnici comunali del settore edilizia privata, si è sviluppata pressoché quotidianamente sull’intero territorio comunale: nel 2010 sono state inoltrate 12 informative all’autorità giudiziaria per reati edilizi, a fronte di 103 sopralluoghi in materia. I cantieri edili controllati, anche sotto il profilo della sicurezza sul lavoro, sono stati 83 nel 2010, con 15 segnalazioni di irregolarità alle autorità competenti.