Home Attualita' Numeri record per la 54° edizione del Carnevale dei Ragazzi di Formigine

Numeri record per la 54° edizione del Carnevale dei Ragazzi di Formigine







Si sono concluse ieri martedì 8 marzo le iniziative della 54° edizione del Carnevale dei Ragazzi di Formigine. La giornata di sole ha consentito un vero e proprio bagno di folla che ha fatto da colorata cornice al tradizionale corso mascherato con il Re e la Regina della Zingaraja che hanno poi parlato ai loro ‘sudditi’ dal balcone di Sala Loggia.Numeri record anche per la degustazione dei piatti tipici: 220 kg. di maccheroni, più di 1 quintale di ragù, 17.000 pezzi di gnocco e 120 kg. di farina di polenta. Infine, la cerimonia di premiazione dei carri mascherati, dei gruppi e della mascherine ha chiuso il programma. Ecco le graduatorie:

CARRI: 1) L’Antica Grecia di Spezzano (nella foto); 2) Cosa bolle in pentola (Associazione Sam Gaetano di Formigine); 3) Animal United (Gruppo Amici di S.Antonio di Formigine); 4) Alice in wonderland; 5) Le piccole grandi storie della natura; 6) Che sorpresa la Pimpa; 7) www.intronet.it; 8) Benvenuto Doctor; 9) La Zingaraia; 10) Il Castello di Monfestino; 11) Il seminatore uscì a seminare.

GRUPPI: 1) Le piccole grandi storie della natura; 2) Il giardino incantato; 3) Le carte; 4) Il mondo dell’antica Grecia; 5) Il cappellaio matto; 6) La 1° B alle prese con l’alfabeto; 7) Trilli: essere una fata; 8) Le regine; 9) Gli amici di Alice; 10) La famiglia di Barbapapà; 11) Alice; 12) Arcobaleno; 13) Gli spaventapasseri custodi della buona semente; 14) Un buon non compleanno, Alice!

MASCHERINE: 1) I fiori; 2) Capitan Uncino e la sua nave; 3) Centauro; 4) Le quattro stagioni della Dea Demetra; 5) Il draghetto; 6) Bacco il Dio del vino; 7) La piccola spagnola; 8) I tre porcellini; 9) Snack Girls; 10) Chicchi ricchi di Villa Rossi.

Anche quest’anno il Carnevale dei Ragazzi è stato vissuto sia come un momento di festa dedicato in particolare ai bambini, sia come occasione di grande divertimento che l’Amministrazione comunale ha organizzato grazie alla collaborazione delle associazioni e di tanti volontari. La passione e l’impegno delle persone coinvolte ha fatto crescere questa importante manifestazione, tanto da diventare uno degli eventi più seguiti nel territorio provinciale.