Home Attualita' 150° Unità d’Italia: Consiglio comunale aperto a Formigine

150° Unità d’Italia: Consiglio comunale aperto a Formigine







Formigine ha festeggiato con grande partecipazione il 150° anniversario dell’Italia Unita. Cittadini di ogni età, intere famiglie e soprattutto tanti ragazzi e bambini hanno preso parte alle iniziative per ricordare la proclamazione, da parte del primo Parlamento italiano, del Regno d’Italia.

Il programma è stato inaugurato dalla Santa Messa che è stata celebrata nella chiesa parrocchiale gremita. A seguire, presso la Corte di Casa Ferrari in via Trento Trieste, è stata posata una targa commemorativa in ricordo dei tragici eventi provocati dalla II Guerra Mondiale. “Lo scoprimento di questa targa – ha detto il Sindaco Franco Richeldi – vuole manifestare il riconoscimento di Formigine per tutte le sofferenze e i drammi vissuti in uno dei momenti più difficili della sua storia. Questo muro bucato dai colpi di mitragliatrice resta monumento e testimonianza della brutalità della guerra. Formigine ricorda e onora i suoi caduti”.

Si è poi svolto nella sala consiliare del castello, il Consiglio comunale in adunanza aperta: il presidente Guido Gilli ha fatto osservare un minuto di silenzio per l’immane tragedia che ha colpito il Giappone e ha subito ringraziato la cittadinanza per l’ampia partecipazione all’evento che valorizza l’elevato senso civico della comunità formiginese. “Le celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia sono un momento di vitale importanza per il nostro Paese – ha sottolineato Gilli – Proprio l’essere uniti, infatti, ci ha permesso di superare i momenti più bui della storia italiana e di avviare una grande crescita in termini sociali, di acquisizione di diritti e anche economici”. “Il messaggio dell’Unità deve essere più che mai attuale e di stimolo per tutti”, ha ribadito nel suo discorso anche il VicePresidente del Consiglio comunale Francesca Gatti.

Gli interventi dei rappresentanti di tutti i Gruppi consiliari e del Sindaco Richeldi hanno poi permesso di riflettere sui valori etici, morali e culturali del nostro stare insieme. Così come le relazioni di Metella Montanari, del Comitato provinciale “150 Modena”, Bruno Grano del Circolo la Torre “Pier Giorgio Zanfi” e dell’Associazione di Storia locale “Ezechiello Zanni”. Grande successo di pubblico anche per la mostra fotografica allestita al Castello “Francesco Aggazzotti (1811-1890) primo Sindaco di Formigine nell’Italia Unita”, a cura del Comitato per il bicentenario di Francesco Aggazzotti in collaborazione con la famiglia Aggazzotti.

Al termine della mattinata, si sono svolte le premiazioni del Concorso letterario-figurativo dedicato al 150° per gli alunni delle scuole “Ferrari”, “Carducci” e “Fiori” di Formigine e “Don Milani” di Casinalbo. Infine, nel loggiato del castello si è tenuta l’esibizione della Corale Beata Vergine Assunta di Casinalbo, aperta dalla splendida esecuzione dell’Inno di Mameli.

Le iniziative formiginesi per il 150° dell’Unità d’Italia vivranno un’altra importante giornata di conferenze e di rievocazioni storiche il prossimo 2 luglio assieme alla Pro loco e all’Associazione di Storia locale.