Home Economia Confagricoltura Modena, il futuro è nell’export. Bergamaschi: “Le esportazioni sono la leva...

Confagricoltura Modena, il futuro è nell’export. Bergamaschi: “Le esportazioni sono la leva per uscire dalla crisi”







Passa dall’export il futuro del settore agricolo. Non ha dubbi il presidente di Confagricoltura Modena Eugenia Bergamaschi, che spiega, dati alla mano, come le esportazioni rappresentino la leva più efficace per la ripresa: «L’agricoltura deve essere considerata alla stregua degli altri settori, tornando ad assumere un ruolo centrale non solo per l’economia, ma anche per la società. Per farlo non si può prescindere dall’export. Guardando al locale, nelle nostre zone si producono eccellenze, siamo esportatori di prodotti DOP e IGP, risorse importanti e da valorizzare. Servono politiche mirate che facilitino l’export, soprattutto in un periodo di crisi dei consumi come quello che stiamo vivendo bisogna guardare avanti, al futuro, e il futuro è l’apertura verso nuovi mercati».

Il presidente di Confagricoltura Modena si allinea a quanto detto dal presidente nazionale di Confagricoltura Mario Guidi, che la scorsa settimana ha dichiarato che «il miglioramento dell’export agroalimentare (+4,7% nei primi sette mesi dell’anno) può aiutare a recuperare ottimismo, a fronte della diminuzione dei consumi interni».

«Voglio precisare – continua il presidente Bergamaschi – che Confagricoltura Modena difende e sostiene ogni linea imprenditoriale, e sarà sempre al fianco dei propri associati e alle scelte imprenditoriali che intendono fare, ma ritengo anacronistiche certe forme di scambio commerciale tanto pubblicizzate in questo ultimo periodo, come ad esempio il baratto, che non possono essere considerate strategiche per il futuro dell’agricoltura in Italia».