Home Politica Il Coraggio di Cambiare compie 5 anni, traccia il bilancio delle cose...

Il Coraggio di Cambiare compie 5 anni, traccia il bilancio delle cose fatte e lancia un appello alle istituzioni







3giornicoraggiocambiareSiamo contenti del bilancio delle cose fatte in questi cinque anni – si legge in una nota – dalla promozione letteraria donando circa  una trentina di volumi alla nostra biblioteca comunale e portando a Sassuolo autori come Luca Bianchini, Sasha Perugini, Mario Adinolfi, Giorgio Tonini, Caterina Cavina, Pippo Civati, Antonio Incorvaia, Francesca Santolini, Don Cristiano Mauri, oltre all’organizzazione – in collaborazione con la Mondaodri – di rassegne e la partecipazione al Festival del libro per ragazzi ideato da Elisa Guidelli.

Spazio anche al sociale ed alla promozione di nuovi stili di vita sfociate in collaborazioni con il Banco Alimentare, l’ adesione al progetto di Emporio della solidarietà di Sassuolo e lo Swap party con le blogger Giorgia Baudo e Roberta Savignano con la partecipazione di Carla Gozzi di “Ma come ti vesti?”

Un’attività intensa sui temi ambientali che ci è valso un premio al Festival della Green Economy dei Comuni del distretto ceramico, la presentazione degli innovativi progetti dell’Ing. Patorno, lo sport con l’organizzazione del CDC beach volley Sassuolo cup a Cà Marta.

Attenzione a temi come la legalità (Primavera di Legalità con la Fondazione Caponnetto) e la lotta alla violenza sulle donne (donato al Comune di Sassuolo una canzone scritta da Morgana Montermini e presentata dall’attore Enzo Decaro).

Conservazione della memoria a sostegno del ricordo di Rolando Rivi anche attraverso la lettura drammatizzata de “Il sangue e l’amore” della compagnia “Tra le righe” diretta da Armando Manzini e portata sul palco del Teatro San Francesco, sulla divulgazione della vita di Giuseppe Castagnetti, Uberto Mori e il Senatore Medici.

Due edizioni de “Il futuro non è più lo stesso” per parlare delle tematiche sulle quali si giocherà il futuro del nostro territorio come lavoro, green economy, agricoltura, giovani e due edizione di Prima l’Italia, una a Sassuolo e una a Torino in collaborazione con le associazioni Muoviti Per la Novità e LabIdee.

Iniziative dedicate ai giovani, dal bar camp per parlare di droga al Temple Bar con il giornalista di Vanity Fair Luca Fiorini, lo spettacolo dedicato a Ligabue, la notte dei bloggers, il dibattito sulla cultura alla prima edizione dello Youth Festival, la campagna assieme a YDE per salvare il progetto Erasmus. Un progetto di charity con ANLAIDS.

Un concerto evento di Natale “Si può essere santi in città” della cantautrice Morgana Montermini ed un portale internet che ospita la seguitissima rubrica dello scrittore siciliano Giuseppe Di Salvo “Romantic Warrior” più una serie di altre collaborazioni.

Un bilancio importante realizzato grazie all’impegno dei tanti che hanno collaborato con noi e che ci auguriamo possa continuare  prima di tutto per la città di Sassuolo. L’auspicio è che le istituzioni facciano la loro parte sostenendo e incentivando le attività valutandone la qualità ed inserendole in una programmazione ampia che permetta il massimo ritorno dall’impegno dei volontari.