» In evidenza, Politica, Sassuolo » Teatro Carani Sassuolo, Severi (FI): “con il sì della Commissione spettacolo il comune non avrà più scuse”

Teatro Carani Sassuolo, Severi (FI): “con il sì della Commissione spettacolo il comune non avrà più scuse”

“I lavori eseguiti dalla proprietà sulle parti interessate dal crollo che ha portato alla chiusura del teatro Carani potrebbero portare, in caso di via libera della Commissione provinciale per lo spettacolo, alla riapertura dello storico teatro, già dalla prossima stagione. Purtroppo, pur a fronte di questa buona notizia ufficializzata dalla proprietà, l’amministrazione comunale sembra confermare il totale disinteresse affinché il teatro riapra. O almeno è quanto sembra nuovamente emergere dalle dichiarazioni a mezzo stampa dell’Assessore Giulia Pigoni che anziché parlare di opportunità e possibilità di vedere riaprirsi le porte del teatro, parla di limiti, di difficoltà e di soluzioni altre in sostituzione dello storico teatro che, come tale, e più volte ribadito non solo da noi, non può e non deve essere sostituito. Ribadendo di fatto, o almeno nei termini, quanto affermato circa due mesi fa quando, da parte dell’Amministrazione, venne praticamente confermato l’abbandono dell’obiettivo di riaprire il teatro entro il termine della legislatura”. Così il Capogruppo consiliare di Forza Italia, Claudia Severi.

“C’è la sensazione, confermata dalle parole – continua Severi – che il Carani, anziché opportunità e simbolo culturale, sia vissuto dall’amministrazione come un problema non da risolvere ma da dimenticare. Come un corpo estraneo alla città e soprattutto all’interesse dell’Amministrazione che deve esserci quando si parla di un patrimonio così importante per la storia della città. Vorremmo sbagliarci ma ogni dichiarazione dell’assessore o del sindaco sembrano confermare questa direzione.

Negli ultimi due anni non abbiamo mai sentito un discorso alto e di prospettiva sull’apertura del teatro. Nessuna espressione di una reale volontà capace di unire e valorizzare, intorno ad un unico tavolo, il movimento di cittadini e di artisti che si sono mossi a sostegno del Carani. Un atteggiamento si aggiunge a quello di avere avere cancellato la possibilità di creare una multisala nell’ambito della riqualificazione dell’ex Cisa Cerdisa.

Ma non è mai troppo tardi per assumersi la giusta responsabilità politica di fronte ad un obiettivo così importante e fortemente condiviso. Se e quando la Commissione di pubblico spettacolo darà l’agibilità – conclude Claudia Severi – la giunta non avrà più scuse, avrà il dovere di recuperare il tempo perso e mettere in rete tutte le forze pubbliche e private per garantire la riapertura nel più breve tempo possibile”.





Linea Radio Multimedia srl - P.Iva 02556210363 - Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.it - Reg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 - Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
• Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2017 · RSS ·
10 query in 0,838 secondi