Home Cronaca Continua a vendere bevande alcoliche in orario non consentito: a Reggio sospesa...

Continua a vendere bevande alcoliche in orario non consentito: a Reggio sospesa per la seconda volta l’attività di un esercizio di vicinato







Nell’ambito dei controlli del territorio, il Questore di Reggio Emilia, Sbordone ha dato ulteriore linfa al monitoraggio degli esercizi pubblici del territorio, ponendo in essere attenti servizi che vedono coinvolti numeroso personale della Polizia di Stato, tra Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale e Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico.

Già il 18 giugno scorso la Questura di Reggio Emilia – Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale – aveva notificato ad un cittadino indiano titolare di un esercizio di vicinato in via Secchi un provvedimento di sospensione dell’attività per 15 giorni per reiterata inosservanza della ordinanza con la quale il Sindaco di Reggio Emilia vieta agli esercizi di vicinato di vendere bevande alcoliche dalle ore 15,00 alle ore 7,00 del giorno seguente.

Nonostante i 15 giorni di sospensione, al momento della riapertura del locale il titolare ha continuato senza alcuna remora nelle sue violazioni. Personale della Polizia di Stato e della Polizia Municipale, infatti, hanno accertato e contestato, in un arco temporale di sole due settimane, ben 3 violazioni della medesima natura.

Alla luce di quanto sopra, il Questore di Reggio Emilia ha emesso nuovo decreto di sospensione dell’attività dell’esercizio in questione per altri 15 giorni. Il provvedimento è stato notificato al titolare nella giornata di ieri – 18 luglio – con decorrenza odierna. Sono state inoltre intraprese le procedure necessarie per la revoca della licenza nei confronti del cittadino per il relativo esercizio di vicinato.

Nei prossimi giorni proseguiranno i controlli agli esercizi pubblici che interesseranno la città di Reggio Emilia e provincia.