» Ambiente, Reggio Emilia » Tre nuove Mini – Ecostation nel centro storico di Reggio Emilia

Tre nuove Mini – Ecostation nel centro storico di Reggio Emilia


Il Progetto Tricolore si sta avviando a grandi passi verso il suo completamento. Il Comune di Reggio Emilia ha avviato infatti un percorso che gradualmente sta portando la popolazione ad essere servita integralmente dal servizio di raccolta “porta a porta”, che ad oggi ha già interessato oltre 170.000 abitanti (su 172.000 residenti) e che ha già permesso a Reggio Emilia di raggiungere e superare il 75% di raccolta differenziata.

Ora l’obiettivo è andare oltre, verso percentuali ancora maggiori, che consentiranno di riciclare il più possibile e ridurre ancora di più i rifiuti da avviare a smaltimento, nell’ottica del perseguimento degli obiettivi dell’economia circolare.

In particolare, a completamento della estensione della raccolta porta a porta in Centro storico, sono state installate tre nuove Mini – Ecostation.

Si tratta appunto di ecostation di dimensioni ridotte, dislocate sul territorio per agevolare il più possibile il corretto conferimento dei rifiuti e renderlo flessibile: è con questa finalità che ne vengono attivate tre in punti strategici del Centro storico: in piazza Giuseppe Grasselli lungo viale Monte Grappa (zona parcheggio ex Caam), in via dei Servi e in piazza del Popolo Giost lungo via Roma.

Sono strutture simili a container (circa 2,5 metri per 4 metri) con accesso 24 ore su 24, 7 giorni su 7, che funzionano tramite l’utilizzo del Codice fiscale dell’intestatario del contratto di igiene urbana, e sono dotate di sportelli per la raccolta del rifiuto organico e del rifiuto residuo.

Le Mini – Ecostation, che si aggiungono alle Ecostation già esistenti presso il parco dell’Acqua in via Gabelli e nei parcheggi presso Il Volo in largo Giambellino, “Cecati” in via Guido da Baiso, “Piazzale Europa” in viale Ramazzini e “Croce Verde” in via Guinizzelli, rappresentano un ausilio fondamentale per un coerente sviluppo del sistema di raccolta differenziata e vanno incontro alle esigenze dei cittadini che si possono trovare in difficoltà a conferire i rifiuti secondo il normale calendario, per le esigenze più svariate (ferie, week-end, pendolari, turnisti… ).

Per il rifiuto residuo possono essere utilizzati comunissimi sacchi neri o borsine della spesa di volume non superiore ai 40 litri, compatibilmente con le dimensioni della bocchetta di conferimento, mentre per il rifiuto organico occorre utilizzare i sacchi biodegradabili in dotazione.

Le Mini – Ecostation sono strutture sorvegliate e sono dotate di sensori che segnalano il livello di riempimento per ogni tipologia di contenitore di rifiuti, comunicando direttamente al gestore la richiesta di intervento per svuotamento.

Contestualmente all’avvio delle Mini – Ecostation, si procederà alla graduale rimozione dei cassonetti per la raccolta dei rifiuti residui e organici nel centro storico.

Per informazioni: Contact Center Iren Ambiente 800-212607.





Linea Radio Multimedia srl - P.Iva 02556210363 - Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.it - Reg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 - Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
• Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2019 · RSS ·
37 query in 0,455 secondi