» Musica, Sassuolo » Presso la Chiesa di Sant’Antonio il prossimo appuntamento de “I Martedì Musicali”

Presso la Chiesa di Sant’Antonio il prossimo appuntamento de “I Martedì Musicali”


Proseguono gli appuntamenti de “I Martedì Musicali”, la rassegna di concerti nelle Chiese di Sassuolo che ci accompagnerà fino a maggio 2019 con altri quattro appuntamenti, uno al mese, ricchi di buona musica e di grandi novità.

La terza edizione de “I Martedì Musicali” ha luogo nei principali luoghi sacri di Sassuolo: iniziando dal Duomo di San Giorgio, per passare poi alla Chiesa di Sant’Antonio, quella di San Giovanni Neumann ed il Santuario di San Francesco in Rocca; tutti luoghi perfetti per appuntamenti concertistici di alto livello. L’intento della rassegna è infatti quello di conoscere e riscoprire il valore delle chiese della città di Sassuolo e di valorizzarle.

La rassegna è promossa dall’Unità Pastorale Sassuolo Centro e sostenuta dalla Pro Loco Città di Sassuolo e dall’Associazione Culturale Cantieri d’Arte, che ne cura la direzione artistica. Questa nuova edizione inoltre è in collaborazione con il Modena Organ Festival.

I quattro appuntamenti che ci separano dalla fine, saranno tutti di martedì sera alle ore 21 e prevedranno l’esibizione di musicisti e cantanti di fama internazionale.

Tutti i concerti della rassegna “I Martedì Musicali” sono ad ingresso libero e limitato ai posti disponibili.

Il prossimo appuntamento avrà luogo Martedì 19 febbraio alle ore 21, presso la Chiesa di Sant’ Antonio (nella sala interna), in Via Fossetta, 37 a Sassuolo.

Ad esibirsi saranno Francesco Santucci, al sax e Giorgio Albiani, alla chitarra e, con il programma “Suggestioni dal profondo”, ci proporranno un viaggio musicale tra suoni antichi e contemporanei, tra stili e linguaggi musicali diversi che regaleranno atmosfere musicali intense e coinvolgenti.

Francesco Santucci: primo sax alto dell’Orchestra del C.P.T.V. della RAI di Roma.

Nato a Perugia, compie gli studi musicali nella sua città natale presso il Conservatorio “F. Morlacchi” dove si diploma in saxophono, studiando anche il clarinetto ed il flauto. In seguito si perfeziona frequentando diversi corsi (1980, 1983-84) della Duke University di Durham (North Carolina) tenuti dal M° P.H. Jeffrey e quelli della celeberrima Juilliard University di New York. Successivamente studierà anche composizione, arrangiamento e direzione d’orchestra con G. Nadin. Nel corso di questi anni ha collaborato con numerosi artisti tra cui R. Charles, C. Wilson, C. Connors, W. Mabon, T. Scott, J. Faddis, B. Lagrene, S. Nistico, R. Gatto, T. De Piscopo, M.Lewis, B. Mintzer, O. Valdambrini, C. Baker, R. Sellani, M. Moriconi, G. Basso, L. Patruno, D. Piana,G.Cuppini, Chaca Khan, Sahara Jane Morris, S. Robinson, A. Jarreau, R. Crawford, A.Ruggiero, G.Gaynor e le orchestre di P. H. Jeffrey e G. Schuller ecc.

È stato ospite di numerose istituzioni musicali e festivals sia italiani che stranieri fra cui Maggio Musicale Fiorentino, L’Orchestra Sinfonica della RAI di Roma, Umbria Jazz, Pompei Jazz Festival, Jazz Incontro Alla Gente di Catania, Jazz by The Sea di Fano, stagione estiva del jazz del Teatro Massimo di Palermo, al MIDEM di Cannes, Festival “JAZZ EN IMMAGE” di Villa Celimontana di Roma, Flautissimo di Roma, Fiati Festival di Rimini, MUSIKERMESSE di Francoforte, “Secondo Salone e della musica classica e del jazz” organizzato da Musica Incontri di Ferrara, “Festival dei due mondi” di Spoleto.

Nel 1993, la commissione dell’ UER (Union European Radio), lo ha selezionato per rappresentare l’Italia, con un proprio gruppo al Festival Jazz di Vienne (Francia). Nel 1985 è vincitore del concorso presso l’Orchestra del C.P.T.V. della RAI di Roma come Sax Tenore, e dal 1994 ricopre il ruolo di Primo Sax Alto, collaborando con Maestri come G. Ferrio, B. Canfora, A. Trovajoli, R. Orotolani, R.Serio ecc.

È stato ospite di numerosi programmi radiofonici ad argomento musicale fra cui ricordiamo Radio Uno Sera Jazz, Radio Vaticano, Radio Due Jazz, Notturno dall’Italia ecc.

Come compositore firma numerose musiche di programmi radiofonici, televisivi di musica per il teatro e per il cinema fra cui ricordiamo “Lost in Traslation” di Sophia Coppola e “Fallo” di Tinto Brass. Pubblica i suoi lavori per la casa editrice “Riverberi Sonori” ed incide per BMG, BEAT RECORDS, PENTAFLOWERS, EREWON, RAI TRADE, FONIT CETRA ecc. Come direttore è stato invitato da diverse associazioni fra cui ricordiamo il ” Salone della musica di Ferrara,” L’ Associazione Musicale TSCHAIKOWSKY di Fermo (AP), l’Associazione Musicale Universitaria di Ancona, la “PRO ARTE” di Fano, il Festival Internazionale della Repubblica di S. Marino, il Concorso Internazionale di oboe “Tomassini” di Petritoli (AP) al Festival “Musica per L’Immagine” di Loreto, e dall’ “Orchestra Regina” dei solisti del “Maggio Musicale Fiorentino”. Attivo anche in campo didattico tiene numerosi corsi di perfezionamento in diverse città italiane. È stato docente per gli anni 1995 e 1996 presso l’Accademia Estiva di Montegiorgio (AP) e tuttora collabora assiduamente con il Conservatorio di Mentone.

****

Giorgio Albiani: Nato ad Arezzo ha iniziato dall’età di 5 anni come autodidatta lo studio della Chitarra. Si è diplomato al Liceo Musicale Pareggiato “Orazio Vecchi” di Modena, con i Maestri Vincenzo Saldarelli e Florindo Baldissera, ottenendo il massimo dei voti e la lode.

Successivamente ha seguito i corsi di perfezionamento di Leo Brower e Alvaro Company all’Accademia Chigiana di Siena e di Alberto Ponce presso l’Ecole Normale de Musique “Alfred Cortot” di Parigi dove, nel 1990, ha vinto il primo premio con menzione al “Concour d’Exécution” e nel 1991 il “Concours de Concertisme”.

Ha approfondito anche la conoscenza della produzione musicale elettronica e multimediale, conseguendo la laurea magistrale in “Musica e nuove tecnologie” con il massimo dei voti e la lode.

Come compositore e sound engineer  ha composto colonne sonore per spettacoli con attori quali Simona Marchini, Mico Cundari, Manuela Kusterman, Riccardo Cucciolla, Franca Nuti, Sandro Lombardi, Davide Riondino e per case editrici e discografiche come Garzanti, Materiali Sonori, Rai e Mediaset, ottenendo premi della critica come il “Lira Gillar” svedese, il “Bravò” francese, il “Fbis” italiano e la Nomination al “Peer Raben Music award” del “SoundTrack_Cologne 8.0” Festival del 2011.

Giorgio Albiani svolge un’intensa attività concertistica come solista esibendosi nei più importanti festival internazionali in città come Parigi, Lugano, Buenos Aires, Bologna, Firenze, Barcellona, Siviglia, New York, in teatri come il Theatre Du Forum Des Halles, Centre Pompidou, Salle Cortot, la Morgan Library di New York e l’Oratorio del Gonfalone di Roma. Ha collaborato con vari ensemble strumentali e tra gli altri l’Ensemble de Guitares de Paris e il quartetto di chitarre “Opera Nova” con i quali ha inciso il cd “Images”, coproduzione italo-francese.

Attualmente fa parte del quartetto “Take Four” i cui componenti provenienti da Italia, Francia e Belgio gli conferiscono una forte ispirazione europea.

Con il chitarrista argentino Omar Cyrulnik, docente dell’Universidad de Las Artes de la Repubblica Argentina Buenos Aires, ha fondato “DuotanGO” con il quale ha inciso il cd “Verdemar” ed ha tenuto concerti nelle più prestigiose stagioni concertistiche di tutto il mondo.

Nel campo della musica etnica, Giorgio Albiani ha stretto da anni un sodalizio con il trio vocale i Viulàn per i quali compone gli arrangiamenti strumentali, con i quali ha vinto un Disco d’Argento EMI e il primo premio al prestigioso Concorso Unesco “Sharq Taronalari” di Samarcanda, tra oltre quaranta gruppi in rappresentanza di altrettanti Paesi del mondo. Con i Viulàn, Giorgio Albiani si è esibito tra gli altri al Festival di Edimburgo, delle Dolomiti e di Fès ed ha registrato per Rai, Warner, EMI e BBC.

È commissario in concorsi internazionali tra i quali il Concours International de Guitare de Paris e Concurso Internacional de Ejecución Musical Luis Sigall de Vina del mar (Chile) e docente in master class di alto perfezionamento presso Conservatori Italiani e stranieri, tra i quali spiccano quelli di Parigi, Granada, Siviglia, Perpignan, Digione, Buenos Aires e l’Académie de Musique Fondation Prince Rainier III de Monaco.

È coordinatore del Corso di Musica Elettronica e titolare della cattedra di Chitarra al Conservatorio “Bruno Maderna” di Cesena  ed è Docente del Corso Superiore di Chitarra presso la D.I.M.A International Music Academy in Arezzo, di cui è anche direttore artistico.

 

Nella foto: il chitarrista Giorgio Albiani





Linea Radio Multimedia srl - P.Iva 02556210363 - Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.it - Reg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 - Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
• Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2019 · RSS ·
7 query in 0,467 secondi