Home Ambiente Incendio Intereco di Fiorano, Arpae: “tutti i valori nella norma”

Incendio Intereco di Fiorano, Arpae: “tutti i valori nella norma”







In relazione all’incendio sviluppatosi nella prima mattinata di domenica 12 maggio 2019 presso l’azienda di stoccaggio di rifiuti speciali Intereco (via Viazza I° Tronco n. 17, in località Ubersetto di Fiorano Modenese) e completamente spento dai Vigili del fuoco nel pomeriggio della stessa giornata, gli interventi e le attività di monitoraggio dell’Agenzia sono proseguiti anche nelle giornate successive.

Venerdì 17 maggio si sono concluse le prime analisi sulla qualità dell’aria nei punti di monitoraggio, individuati sulla base delle condizioni meteorologiche che hanno caratterizzato le fasi principali dell’evento (il vento spirava dai quadranti settentrionali, da ONO a NNE, quindi con possibili ricadute nelle corrispondenti aree poste a sud) e del contesto territoriale maggiormente interessato alla eventuale ricaduta dei fumi.

Le misurazioni puntuali istantanee svolte al momento del sopralluogo nei punti di monitoraggio esterni al perimetro aziendale, che hanno riguardato gli inquinanti tipici dei processi di combustione, non hanno evidenziato valori superiori ai valori di fondo o ai limiti di rilevabilità delle specifiche misurazioni; di conseguenza, i riscontri ottenuti sono risultati inferiori ai valori di riferimento previsti in ambito ambientale e/o sanitario.

Nelle giornate di lunedì 13 maggio e martedì 14 maggio sono stati raccolti i primi dispositivi di campionamento per la ricerca di composti organici volatili e di formaldeide, nonché i campioni di polveri PM10 prelevati dalla stazione di monitoraggio della qualità dell’aria di Fiorano, da sottoporre ad analisi per la ricerca di IPA e Diossine. Gli esiti analitici disponibili, si riferiscono pertanto a campioni complessivamente rappresentativi delle giornate di domenica e lunedì. Con l’obiettivo di poter effettuare valutazioni comparative, sono stati poi acquisiti sia i dati dei composti organici volatili, sia i campioni di polveri PM10 della stazione di monitoraggio della qualità dell’aria di Fiorano, anche nei giorni precedenti all’incendio (venerdì e sabato).

Dettaglio con tabelle