Home Politica CNA presenta ai candidati Sassuolo 2030: è la volta di Francesco Macchioni

CNA presenta ai candidati Sassuolo 2030: è la volta di Francesco Macchioni







CNA Sassuolo, dopo il confronto i candidati a Sindaco Claudio Pistoni e Francesco Menaniha incontrato anche Francesco Macchioni, candidato a Sindaco per la lista civica Lista Macchioni. L’associazione territoriale vuole essere forza attiva e propositiva e, in vista delle elezioni amministrative del 26 maggio 2019, ha presentato il proprio documento programmatico che descrive la visione della Sassuolo del Futuro.

“Serve che la politica guardi sempre di più alla costituzione di un’Area Vasta che comprende Modena e Reggio Emilia; in questo contesto Sassuolo acquisisce un ruolo di primaria importanza, poiché si trova all’interno di uno dei più importanti distretti industriali, quello ceramico, è equidistante dalle due città di Modena e Reggio Emilia, ma anche perché presto sarà operativa la nuova e importante arteria che collegherà Campogalliano a Sassuolo” spiega il Presidente di CNA Sassuolo Lapo Secciani, che continua: “Noi di CNA immaginiama una Sassuolo pienamente e completamente inserita all’interno delle logiche economiche dell’Area Vasta, collegata all’interporto di Marzaglia e alla stazione AV Mediopadana di Reggio Emilia, ma soprattutto capace di farsi HUB del futuro e in grado di attrarre nuovi investimenti, italiani ed esteri, imprese innovative e giovani talenti”.

L’associazione territoriale ha individuato sei azioni, riassunte in 6 punti chiave: Conti in ordine, Giovani imprenditori e giovani imprese, Ambiente ed energia, Vivibilità e riqualificazione, Cultura valore economico e scuola volano del Fare, Sicuri e più produttivi.

“questi sei punti sono le fondamenta su cui creare un circolo virtuoso capace di attrarre nuove impresa e nuovi giovani, imprenditori e non, che decidano di lavorare e di vivere il nostro comune. Vogliamo una Sassuolo capace di essere attrattivo per l’innovazione, le imprese innovative e i talenti, anche attraverso un’idea di città più smart, più moderna ed ecologica” Spiega ancora Secciani che prosegue “è necessario però continuare l’opera di riduzione del debito e di messa in sicurezza dei conti, perché solo così potremmo trovare risorse per investire a favore del Saper Fare. In momenti di grande incertezza economica serve concretezza.”

CNA Sassuolo si fa anche promotrice di un’iniziativa che rappresenterebbe un’assoluta novità per tutta la provincia e finalizzata alla valorizzazione delle nuove idee e invenzioni, con l’obiettivo di sottolineare la vocazione al fare del Territorio. “Una manifestazione che si rivolge agli inventori e all’innovazione, pensata per portare a Sassuolo le migliori intelligenze ecapace far incontrare le idee con le imprese del territorio, così da incentivare le relazioni tra le giovani imprese e i giovani inventori con i grandi player del distretto. Vogliamo che Sassuolo diventi un Comune Hub dell’Innovazione e del Saper Fare”, conclude il Presidente di CNA Sassuolo Lapo Secciani.