Home Appuntamenti Colori senza frontiere: domenica 7 luglio a Carpi la festa della Consulta...

Colori senza frontiere: domenica 7 luglio a Carpi la festa della Consulta per l’Integrazione







Marocco, Tunisia, Pakistan, Romania, Albania, Turchia, Argentina e Italia: sarà una ‘passeggiata’ tra questi Pesi del mondo, le cui comunità contribuiscono a comporre il tessuto sociale dei territori dell’Unione delle Terre d’Argine, a costituire il percorso di conoscenza di Colori senza frontiere, l’ormai consueta festa promossa dalla Consulta per l’Integrazione a Carpi, che quest’anno si svolgerà domenica 7 luglio, a partire dalle ore 12:00, a Carpi, presso il Centro sociale Graziosi, al civico 25 di via Sigonio.

La festa multietnica, aperta a tutta la cittadinanza, coinvolgerà centinaia di persone appartenenti alle varie comunità, e si svilupperà attraverso la proposta delle pietanze tipiche di ogni paese – dalla samosa (antipasto di patate e piselli in pastella) al riso con carne, pasando per pakora (verdure fritte in pastella), couscous e asado, fino a jalebi (dolce con zucchero, limone, acqua di rose e sciroppo), baklava e biscotti marocchini – insieme a esibizioni canore e di danza, letture e, più in generale, occasioni di reciproca conoscenza.

L’iniziativa, a ingresso con offerta libera, si protarrà fino alle ore 17:00: finito il pranzo, infatti, dalle ore 14:30 avranno inizio i vari spettacoli.

Le prenotazioni, gradite, dovranno pervenire a consultastranieri@terredargine.it.

“Riteniamo quello della festa – spiega il Presidente della Consulta per l’Integrazione, Moshen Birki – un momento prezioso per la nostra comunità: innanzitutto perché partecipato da tantissime persone di qualsiasi provenienza, fede ed età, e poi perché è nei momenti di allegria e convivialità che ci si può conoscere meglio, scoprendo la ricchezza delle reciproche storie, dei contesti di provenienza, delle ricchezze umane di cui si è custodi. Certo, pranzare e ascoltare musica tutti insieme non può e non deve bastare, e non a caso la Consulta è impegnata, durante l’anno, con tanti altri progetti, tuttavia ritrovarci insieme in allegria è utile per ricordare a tutti che ciò che unisce le persone è molto più di quel che le divide.”

L’organizzazione dell’iniziativa è a cura della Cooperativa sociale ‘Il Mantello’.

Informazioni e aggiornamenti suòla pagina Facebook: Consulta Integrazione.