Home Ambiente Dalla Regione contributo al Comune di Fiorano per predisporre il Paesc

Dalla Regione contributo al Comune di Fiorano per predisporre il Paesc







La Regione Emilia-Romagna ha stanziato un contributo di 10.000 euro per il Comune di Fiorano Modenese per la redazione del Paesc, “Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima” che, con delibera di Consiglio Comunale, nel febbraio scorso, aveva riconosciuto l’opportunità di implementare il Paes (Piano d’azione per l’energia sostenibile), approvato nel 2011 e del quale era stato approvato il monitoraggio completo con delibera del 2018. Il Paesc serve a traghettare tale strumento verso gli obiettivi di riduzione dei gas serra al 2030.

Nella stessa delibera del Consiglio Comunale è stata approvata l’adesione formale al nuovo “Patto dei Sindaci per l’adattamento al cambiamento climatico” con la quale il sindaco, a nome dell’amministrazione comunale, si impegna in particolare a: ridurre le emissioni di CO2 (e possibilmente di altri gas serra) sul proprio territorio di almeno il 40% entro il 2030, in particolare mediante una migliore efficienza energetica e un maggiore impiego di fonti di energia rinnovabili; accrescere la propria resilienza, adattandosi agli effetti del cambiamento climatico.

“L’ambiente ed il  cambiamento climatico sono temi talmente importanti e delicati, che non possiamo non farne un punto centrale di questa Amministrazione. Esistono poi due modi per occuparsene: siglare accordi e fare dichiarazioni, oppure agire con azioni concrete e progetti i cui risultati siano misurabili. Questo è il nostro impegno”.

Al fine di tradurre tali impegni in azioni concrete Fiorano Modenese si è impegnato a realizzare un inventario di base delle emissioni e una valutazione dei rischi e delle vulnerabilità indotti dal cambiamento climatico; presentare un Piano d’azione per l’energia sostenibile e il clima entro due anni dalla data della decisione del Consiglio comunale; presentare una relazione di avanzamento almeno ogni due anni dopo la presentazione del Piano d’azione per l’energia sostenibile e il clima per fini di valutazione, monitoraggio e verifica.