Home Ambiente A Scandiano la Giunta approva l’indirizzo per eliminare le plastiche monouso

A Scandiano la Giunta approva l’indirizzo per eliminare le plastiche monouso







La giunta comunale di Scandiano,  con voti favorevoli ed unanimi, ha approvato ieri l’atto indirizzo per le politiche sulla sostenibilità che contiene una serie di azioni tra cui l’adesione campagna “Plastic Free Challenge, #PFC,  del Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, campagna nella quale si invitano la società civile e le istituzioni, ad eliminare la plastica monouso.

Considerato che l’utilizzo negli uffici pubblici  di materiali compostabili (stoviglie, bicchieri), prodotti ed imballaggi biodegradabili possibilmente ottenuti utilizzando materie prime di recupero, permetterebbe di ridurre al minimo i rifiuti prodotti, la Giunta s’impegna a seguire un programma di progressiva abolizione, entro il 2023, di plastica nei distributori di bevande e snack negli edifici adibiti a servizi pubblici (scuole di ogni ordine e grado, sede municipale ed uffici comunali distaccati), in particolare attraverso l’abolizione delle bottiglie in plastica e l’utilizzo di bicchieri compostabili per bevande calde ed a estendere il suddetto programma alle strutture comunali in gestione, circoli, impianti sportivi.

Allo studio anche un regolamento che disciplinerà lo svolgimento di feste e manifestazioni sul territorio, contenente i criteri minimi cui tutti dovranno attenersi.
Grande attenzione anche al tema dell’acqua, con l’impegno di incrementare sul territorio comunale i distributori di acqua pubblica e diffondere l’utilizzo in uffici e scuole degli erogatori di acqua.

Sul tema dei rifiuti si prosegue il programma di educazione e sensibilizzazione verso la popolazione per incentivare la raccolta differenziata dei rifiuti, completando l’estensione del sistema di raccolta porta-a-porta su tutto il territorio, mettendo in atto ogni azione finalizzata a favorire il riuso e riutilizzo dei materiali, oltre a  incentivare il progetto di riduzione degli imballaggi con distribuzione alimentare.
Inoltre s’impegna ad attuare un confronto con AUSL per valutare l’estensione del  programma alle strutture sanitarie.
Il tutto  attraverso una preventiva azione educativa affidata al Centro di Educazione alla Sostenibilità (CEAS) Tresinaro Secchia.

Una direttiva precisa è stata impartita a tutti gli Uffici e Settori del Comune, nell’ambito dell’affidamento di forniture di beni e servizi, ad escludere la possibilità di acquisto di materiali in plastica monouso e materiali non bio-compostabili, sia nell’affidamento di beni, servizi, lavori che prevedono l’utilizzo di plastica monouso che nell’ambito dell’acquisto di beni e affidamento lavori perseguire il rispetto dei Criteri Ambientali Minimi ministeriali .
Eventuali fondi per spese dell’amministrazione verranno previsti in una successiva variazione di bilancio, eventualmente reperiti attraverso erogazioni liberali e/o contributi erogati da Enti o Società portatrici d’interesse.

“E’ una delibera ambiziosa che la Giunta ha adottato” – afferma il Vice Sindaco Marco Ferri, che ha la delega alle sostenibilità “che traduce in atti concreti quanto contenuto nel programma di mandato. Sono temi trasversali che toccano vari settori dell’amministrazione e lo stesso impegno politico coinvolge più assessorati. Mettiamo sempre davanti l’aspetto educazionale, certi che senza questa fase alcuna azione può avere effetti positivi e concreti.”