Home Comprensorio Nel consiglio dell’Unione del Distretto Ceramico elette due donne a presidenza e...

Nel consiglio dell’Unione del Distretto Ceramico elette due donne a presidenza e vicepresidenza







E’ un consiglio dell’Unione a trazione femminile quello che esce dalla seduta del 25 settembre scorso. Sono state infatti elette all’unanimità due donne alle cariche di presidenza e vicepresidenza. Presidente del civico consesso degli otto comuni del distretto ceramico sarà Giulia Pigoni, sassolese, impiegata di 29 anni, del gruppo del Partito Democratico. Alla vicepresidenza invece è stata eletta Greta Pinelli, 24 anni impiegata, eletta nelle liste della Lega per Sassuolo.

Nelle successive sedute delle commissioni sono stati anche eletti i presidenti e vice delle stesse: per la Commissione “Protezione Civile e Sviluppo del territorio” la presidente sarà Greta Pinelli, con Vice Presidente Alessio Mori (eletto nel Comune di Maranello, lista Partito Democratico). Per la Commissione “Politiche sociali” eletta Presidente Martina Reggianini (eletta con la Lega a Formigine), sua Vice Maurizia Vandelli, eletta a Maranello nelle file PD. Infine per la Commissione “Affari Istituzionali e Sviluppo dell’Unione/Bilancio” risultano eletti Nicola Benassi (consigliere a Formigine, PD) e il suo vice sarà Giovanni Gasparini (consigliere a Sassuolo per la Lega).

Con queste ultime nomine gli organi dell’Unione sono completamente operativi. Tornando alla parte deliberativa della seduta del 25, approvando tre atti il consiglio ha dato il via libera a larga maggioranza al bilancio consolidato, a due variazioni del conto economico di circa 70mila euro complessivi sul bilancio 2019 dell’Unione e della istituzione, applicando l’avanzo libero per spese di investimento per riadattare gli ambienti del nucleo di casa residenza per non autosufficienti e centro diurno e per l’acquisto di attrezzature ad uso degli anziani presso l’Opera Pia Castiglioni di Formigine. Il consiglio ha infine concordato di approfondire in sede di commissione competente il tema del funzionamento dei servizi sociali dell’Unione del Distretto Ceramico, analizzando percorsi, dati, procedimenti anche alla luce dell’assenza di consulenze esterne sul servizio minori.