Home Maranello Karate, al campionato italiano anche il saluto del Console Generale del Giappone

Karate, al campionato italiano anche il saluto del Console Generale del Giappone







Maranello ospita il decimo Campionato Italiano della Japan Karate Association, evento sportivo che rappresenta una tappa annuale fondamentale per atleti, tecnici e arbitri. Sotto la guida del maestro Takeshi Naito, presidente della J.K.A Italia oltre che direttore tecnico nazionale, l’evento si articola in due giorni: sabato 26 ottobre alla Palestra Messineo di Maranello una giornata dedicata ad approfondire l’aspetto tecnico e a condividere tra arbitri e responsabili le modalità e i criteri con cui verranno premiati i migliori atleti, domenica 27 al Paladiba di Modena la competizione vera e propria, che l’anno scorso ha visto la partecipazione di oltre 250 atleti provenienti da tutta Italia, che anche quest’anno si contenderanno il titolo di campione e campionessa italiana nelle diverse cinture colorate. A

Maranello è prevista anche la presenza di Yuji Amamiya, Console Generale del Giappone, per un saluto ai tecnici e agli atleti. La Japan Karate Association, fondata a Tokyo nel 1948, promuove e valorizza l’esperienza culturale, sociale ed educativa del Karate-do Tradizionale ed è espressione del Karate Shotokan. Oggi svolge un’attività professionale in oltre 160 paesi del mondo, diffondendo, da più di 70 anni, i principi che hanno animato il Maestro Gichin Funakoshi, fondatore dello stile Shotokan. Il karate tradizionale è prossimo ad entrare tra le nuove discipline olimpiche a Tokio 2020. L’unica scuola di karate tradizionale riconosciuta dal Giappone è proprio quella della Japan Karate Association, fondata nel 1949, costituita come organizzazione internazionale indipendente. L’Italia, grazie alla guida tecnica del Maestro Takeshi Naito, può vantare un collegamento diretto con la JKA giapponese: una opportunità significativa per far conoscere la disciplina del karate tradizionale, la cultura e il suo stile di vita. L’evento è organizzato con il patrocinio del Consolato Generale del Giappone a Milano, del Comune di Maranello, del Comune di Modena e della Regione Emilia-Romagna.