Home In evidenza Modena Regionali 2020: a Modena oltre 140 mila persone chiamate al voto

Regionali 2020: a Modena oltre 140 mila persone chiamate al voto







Sono in totale 140.214 i cittadini del Comune di Modena chiamati al voto domenica 26 gennaio dalle 7 alle 23 per le Elezioni Regionali in Emilia-Romagna. Più nel dettaglio, nei 190 seggi ordinari allestiti in 29 complessi scolastici e 2 ospedali (oltre ai 9 speciali in luoghi di cura) per le elezioni dell’Assemblea legislativa e del Presidente della giunta regionale potranno votare 67.273 maschi e 72.941 femmine. Tra questi, i neodiciottenni modenesi che potranno esercitare il diritto di voto per la prima volta sono 100: 61 maschi e 39 femmine. Si tratta del dato ufficiale definito registrando i cambiamenti anagrafici avvenuti entro 15 giorni prima del voto.

Gli elettori, per esercitare il diritto di voto, devono presentarsi al proprio seggio con la tessera elettorale e un documento di identità o riconoscimento valido.

L’ufficio Elettorale comunale invita i cittadini a controllare per tempo la validità dei documenti e il possesso della tessera elettorale. È bene verificare se questa ha ancora spazi per i timbri o è esaurita, se è deteriorata o è stata smarrita.

Dal 28 maggio 2019 (dopo le elezioni Comunali ed Europee) all’11 gennaio 2020 gli uffici hanno già rilasciato quasi 6 mila tessere (5.952, di cui 5.846 per rinnovi e 106 in conseguenza di smarrimenti).

Per il rinnovo o lo smarrimento della tessera elettorale ci si può rivolgere sia all’Ufficio elettorale che si trova sopra l’Anagrafe in via Santi 40 al primo piano, oppure agli sportelli anagrafici dei Quartieri.

L’Ufficio elettorale apre al pubblico dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 12.30; il giovedì anche al pomeriggio dalle 14 alle 18. Già stabiliti date e orari delle aperture straordinarie dell’Anagrafe di via Santi 40 per rinnovo tessere elettorali e carte identità (se è l’unico documento che si possiede): da giovedì 23 gennaio a sabato 25 gennaio orario continuato dalle 8.30 alle 18; domenica 26 gennaio l’ufficio sarà aperto dalle 7 alle 23.

Il consiglio è di non attendere gli ultimi giorni e, per evitare potenziali attese alla sede centrale, recarsi, indipendentemente dalla propria zona di residenza, agli sportelli anagrafici dei Quartieri: al Quartiere 1 centro storico in piazzetta Redecocca il giovedì dalle 8.30 alle 12.30; al Quartiere 2 Crocetta, San Lazzaro, Modena Est in via Nonantolana 685/S, al martedì dalle 8.30 alle 12.30; al Quartiere 3 Buon Pastore, Sant’Agnese, San Damaso in via don Minzoni 121, il mercoledì e il venerdì dalle 8.30 alle 12.30; al Quartiere 4 San Faustino, Madonnina, 4 Ville in via Newton, 150/b al lunedì dalle 8.30 alle 12.30.

Informazioni online sul sito internet dedicato (www.comune.modena.it/elezioni).

L’elettore deve presentarsi al seggio elettorale di iscrizione munito, oltre che della tessera elettorale, anche di un documento di riconoscimento: carta d’identità cartacea/elettronica o altro documento di identificazione con fotografia rilasciato da una Pubblica Amministrazione (ad esempio patente di guida, passaporto, libretto di pensione, tessera di riconoscimento rilasciata da un ordine professionale, tessera di riconoscimento rilasciata dall’Unione nazionale ufficiali in congedo d’Italia, purché convalidata da un Comando militare). Questi documenti di riconoscimento sono considerati validi per accedere al voto anche se scaduti, purché risultino sotto ogni altro aspetto regolari e assicurino l’identificazione dell’elettore.

Informazioni al tel. 059 20312 oppure online (www.comune.modena.it/anagrafe).