Home Appuntamenti “Il Salotto di Sassuolo”, ai nastri di partenza il ciclo di incontri...

“Il Salotto di Sassuolo”, ai nastri di partenza il ciclo di incontri ideato dalla locale CNA







Giovedì 30 gennaio, dalle ore 18,30, presso lo Sporting Club di Sassuolo (in via Vandelli, 25) si terrà il primo dei cinque talk de “Il Salotto di Sassuolo”, un ciclo di incontri ideato dalla locale CNA per discutere di temi trasversali, attrattivi tanto per il tessuto economico che sociale.

“Impresa Super-Abile” è il titolo del primo appuntamento, un momento di confronto nel quale si parlerà di disabilità, cercando di capire, insieme a importanti ospiti, le migliori forme di inclusione per costruire imprese, comunità e una società sempre più aperta e capace di annullare le differenze. “Essere imprenditori significa farsi carico del proprio ruolo sociale, oltre che economico –afferma Lapo Secciani, Presidente di CNA Sassuolo- e con il Salotto di Sassuolo e i temi che affronteremo vogliamo fare di CNA una colonna utile a sostenere tutta la comunità Sassolese, sia economica che sociale.”

Durante l’iniziativa “Impresa Super-Abile” prenderanno parte ospiti ed esperti di rilievo, quali Simone Calderara Professore associato presso Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari”, Alessandra Borghi ex-dirigente scolastica e Presidente UCIIM Modena-Sassuolo, Marco Franchini Presidente della ASP Unione Terre di Castelli e Sergio Zini Presidente Centro di Formazione Professionale Nazareno e Nazareno Soc. Coop. Sociale. Nel corso dell’incontro, moderato da Stefano Vincenzi, membro del direttivo di CNA Sassuolo, parteciperanno anche membri della Giunta del Comune di Sassuolo, così da costruire e stimolare un dialogo utile a migliorare la vita della comunità Sassolese.

“Abbiamo voluto partire dal tema della disabilità, perché siamo convinti che tutti gli attori debbano lavorare per rendere la nostra società più inclusiva e capace di abbattere le barriere che impediscono la piena affermazione dell’individuo. Oggi più che mai nel tempo della robotica diventa necessario rimettere al centro la Persona e per farlo serve dare a tutti le stesse possibilità, anche grazie all’uso di quelle nuove tecnologie che possono concorrere a rendere più aperta e accessibile la vita di tutti i giorni. Insieme, a importanti ospiti e relatori, discuteremo di cosa possiamo fare per rendere Sassuolo una città capace di annullare le differenze”, conclude il Secciani.

Il Salotto di Sassuolo proseguirà, sempre allo Sporting Club Sassuolo e sempre a partire dalle 18,30 il 25 febbraio, con un focus sul Benessere.