Home Appennino Reggiano Dal 1 marzo le iniziative del cartellone al femminile “Ogni giorno l’otto”

Dal 1 marzo le iniziative del cartellone al femminile “Ogni giorno l’otto”

Coinvolgeranno un arco temporale che va ben oltre la giornata internazionale dedicata alle donne gli eventi proposti dal Comune di Castelnovo Monti, radunati sotto un cartellone dal titolo “Ogni giorno l’otto”, proprio a sottolineare questo impegno costante e continuativo. Una serie di attività che vede la collaborazione di Assessorato alle Pari opportunità, Assessorato alla Cultura e le rispettive Commissioni comunali, la Biblioteca Crovi e il Teatro Bismantova. Spiegano l’Assessore alle Pari opportunità Lucia Manfredi e la Presidentessa della Commissione comunale Scuola e Cultura Erica Spadaccini: “Il titolo richiama anche il concetto di lotta, per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze cui sono state oggetto e lo sono ancora in tante parti del mondo. Ci interessa sottolineare l’importanza quotidiana dell’impegno anche da parte degli uomini, e del potere che ha l’arte, in tutte le sue forme, per operare il più grande dei cambiamenti: quello delle idee”.

Il primo appuntamento sarà domenica, 1 marzo, alle ore 17 alle scuderie di Palazzo Ducale: si tratta della presentazione del libro Lontane Vicinanze, di Ivana Cavalletti, che dialogherà con Simona Sentieri. Domenica 8 marzo, allo stesso orario e sempre a Palazzo Ducale, sarà la volta della presentazione di “Le vite di Emma”, di Ave Govi, che dialogherà con Clementina Santi (questo appuntamento è in collaborazione con Spi Cgil – Donne della montagna).

Sabato 14 marzo, stesso luogo e stessa ora, il libro al centro del terzo appuntamento sarà “Ritratti di donne” di Marzia Schenetti, introdotto da Norma Morelli. Sono previste testimonianze di Gulala Salih, Giacomina Castagnetti, Silvia Dalla Porta e Liliana Giorgi.
Giovedì 19 marzo, alle 17 nella Sala concerti dell’Istituto Merulo, un doppio evento dedicato ai bambini: “Principesse che si salvano da sole”, con letture a cura dei volontari del Noncorso di lettura ad alta voce Arcunta. Alle 16.45 le narrazioni dedicate ai bambini dai 6 ai 10 anni, dalle 17.15 quelle per i bambini dai 4 ai 6 anni. Dal 19 marzo prenderà il via al Teatro Bismantova la rassegna cinematografica “Lo sguardo delle donne”: una serie di proiezioni, ogni giovedì fino al mese di aprile, con film realizzati da registe donne, e selezionati da un neonato gruppo di volontari cineamatori. Tutte le proiezioni saranno dalle ore 21 e con biglietto d’ingresso a 4 euro. Spiegano gli organizzatori della rassegna: “Dai dati ricavati da Eurimages e dalla ricerca Ewa (European Women’s Audiovisual network) emerge che meno del 10% dei film diretti da donne arrivano nelle sale italiane. L’88% dei film a finanziamento pubblico italiano sono diretti da uomini. Solo nel 12% dei casi si registra una regia femminile. Noi abbiamo quindi pensato a una rassegna in controtendenza, perché il cinema è molto più di vedere un film. È un luogo dove incontrare gli amici, scambiare due parole. Poi si spengono le luci, ci s’immerge nel grande schermo e s’inizia a sognare. Il cinema è ancora questo: lo spazio dei sogni, con la speranza di vedere un pubblico numeroso”.

Venerdì 20 marzo, in collaborazione con la compagnia Chili 5 di sale, alle Scuderie di Palazzo Ducale alle 21 verrà proposto il monologo di e con Fabiana Bruschi “Una qualsiasi”, con accompagnamento musicale de Gli improvvisati e installazione dal vivo di Simona Sentieri.

Domenica 22 marzo la presentazione del libro, alle 17 a Palazzo Ducale, “Casa Bettola, da spazio abbandonato a bene comune”, con il dialogo tra Erica Spadaccini e alcuni attivisti di Casa Bettola. Infine domenica 29 marzo, ancora alle 17 ma al Caffè del Teatro Bismantova, “Frida Kahlo e Sylvia Plath”, scritti e letture di Sara Del Barba, con accompagnamento musicale de Gli Improvvisati.
Per informazioni: Biblioteca Crovi, tel. 0522 610204