Home Appennino Modenese Approvato dal Consiglio comunale di Prignano sulla Secchia il bilancio di previsione...

Approvato dal Consiglio comunale di Prignano sulla Secchia il bilancio di previsione 2020







Tassazione invariata rispetto all’anno precedente, nessun aumento del costo dei servizi a domanda individuale, esenzione dell’addizionale Irpef per i redditi fino a 15.000 euro, investimenti nella realizzazione del polo scolastico di Pigneto e nella riqualificazione della viabilità comunale. Sono questi alcuni dei punti principali su cui si muove il bilancio di previsione 2020, approvato venerdì scorso dal consiglio comunale di Prignano.

“Il bilancio preventivo – sottolinea il sindaco Mauro Fantini – rappresenta uno degli atti più importanti nella vita amministrativa dell’ente locale. Quello di quest’anno si muove nell’ordine di 3.907.000 euro. Per quanto riguarda le entrate, la tassazione locale di natura tributaria (Imu-Tasi unificate e addizionale Irpef) è rimasta invariata, così come non ha subito aumenti il costo dei servizi a domanda individuale (asilo nido, mensa scolastica, centro estivo, luci votive, servizi cimiteriali). Sottolineo che l’addizionale Irpef prevede un’esenzione per i redditi fino a 15.000 euro e che il costo dei servizi si mantiene tra i più bassi della provincia. Abbiamo peraltro fatto questa scelta nonostante il calo dei trasferimenti statali, che passeranno dai 685.011,36 euro del 2019 a 659.043,07 euro del 2020.

Sul fronte delle spese, è prevista una diminuzione della spesa corrente legata sostanzialmente alla cessazione dal servizio di alcuni dipendenti. Tutte le figure saranno comunque sostituite e per due di esse sono già stati banditi i concorsi.

Le principali voci di spesa sono state mantenute in linea con l’esercizio precedente, mentre, in coerenza con le linee programmatiche di mandato, abbiamo introdotto un capitolo ad hoc, il “bonus bebé” , con una dotazione di 15.000 euro, col quale accoglieremo ogni nuovo nato nel territorio del nostro comune con un assegno di natalità di 500 euro. La cifra prevista dovrebbe coprire la totalità dei nati dell’anno in corso, se il dato sarà in linea con gli ultimi due anni (34 nati nel 2018, 33 nel 2019).

Un altro capitolo che abbiamo significativamente incrementato è quello relativo alla manutenzione del verde pubblico e all’arredo urbano, che passa da 10.000 a 17.000 euro. Questa scelta ci permetterà, attraverso convenzioni col volontariato locale, una più puntuale e accurata cura e manutenzione delle aree pubbliche e cimiteriali.

Sul fronte degli investimenti, spiccano senz’altro la realizzazione del polo scolastico di Pigneto e i numerosi interventi di ripristino della viabilità comunale, danneggiata dagli eventi del maggio 2019. Utilizzando 50.000 euro di contributo assegnato ai comuni con meno di 5.000 abitanti, finanzieremo un intervento di adeguamento e messa in sicurezza dell’area adiacente al campo sportivo del capoluogo, dove sono ormai fatiscenti due campi da tennis. Sono poi previsti 40.000 euro per la realizzazione di nuovi loculi nel cimitero di Montebaranzone e 42.700 euro del Fondo regionale per la montagna destinati al completamento del progetto di riqualificazione con lampade a led della publica illuminazione su tutto il territorio comunale. Nel corso del 2020 saranno poi realizzati lavori i cui progetti sono stati appaltati negli ultimi mesi del 2019 e che riguardano il polo scolastico e la palestra del capoluogo, quali l’efficientamento della centrale termica con sostituzione della caldaia (50.000 euro) e l’adeguamento alla normativa anti incendio (80.000 euro). Inoltre, 62.000 euro de l Fondo regionale per la montagna saranno destinati alla manutenzione straordinaria di alcune strade comunali. In conclusione credo che si tratti di una previsione di bilancio concreta e realistica, coerente con le linee di mandato di questa maggioranza”.