Home Scandiano Piano investimenti comune di Scandiano: soldi su scuole manutenzioni e mobilità sostenibile

Piano investimenti comune di Scandiano: soldi su scuole manutenzioni e mobilità sostenibile






Un piano investimenti da quasi 6 milioni di euro nel 2020 che diventano 12 milioni nel triennio 2020-2022, finalizzato a dare impulso allo sviluppo territoriale della città e all’economia locale e non solo.

Questo, in sintesi, uno degli effetti più significativi contenuti nella proposta di bilancio, sottoscritta dalla giunta del Comune di Scandiano nei giorni scorsi che verrà sottoposto all’approvazione del consiglio comunale a fine marzo.

Dato importante quello degli oneri di urbanizzazione che non saranno dirottati a finanziare la parte corrente ma saranno tutti disponibili alla realizzazione del piano annuale e triennale.

Un piano che, come sottolineato dal sindaco Matteo Nasciuti “permetterà l’efficientamento e la messa in sicurezza del patrimonio immobiliare, con particolare attenzione all’edilizia scolastica e contiene un principio di grande attenzione per la mobilità sostenibile con il potenziamento della rete ciclopedonale”.

“Senza dimenticare – ha sottolineato il vicesindaco con delega ai lavori pubblici Marco Ferri – la riqualificazione del centro storico con prosecuzione del “piano piazze”, le maggiori risorse per la cura della città e manutenzione di strade e pedonali e la valorizzazione del patrimonio artistico”.

Gli investimenti nel dettaglio.

Edifici comunali e scuole

Circa € 2.700.000 vengono destinati a questo capitolo nel triennio, comprendendo interventi vari di adeguamento dei piani antincendio di immobili pubblici e scuole, intervento di adeguamento sismico del nido Girasole di Arceto, interventi di efficientamento energetico su sede municipale e biblioteca, manutenzioni straordinarie alla RSA.

Importanti interventi di miglioramento sismico alla media di Arceto per un investimento di 400 mila euro.

Obiettivo: avere edifici sicuri, funzionali, ridurre i consumi energetici e liberare risorse da dirottare su nuovi servizi.

Non appena ottenuto il via libera dal Ministero, il Comune inizierà l’iter progettuale per la realizzazione del nuovo polo infanzia Rodari (già finanziato con 3.5 milioni di euro).

Viabilità e rete ciclopedonale

Completamento dell’asse Bosco-Pratissolo-Scandiano, realizzazione del primo stralcio del circuito dei colli e del tratto di Cà de Caroli – Ubersetto sono gli obbiettivi di mandato, tutti inseriti nel piano investimenti, per un totale di circa 1 milione di euro. Opere peraltro coperte da finanziamenti ministeriali e regionali per 250 mila euro.

Maggiori risorse vengono destinate alle manutenzioni straordinarie di strade (asfalti) e pedonali, oltre alla realizzazione di interventi finalizzati alla messa in sicurezza della rete stradale, per un totale di € 280.000 nel 2020, nel triennio € 840.000.

Illuminazione pubblica

Nel prossimo biennio verrà attuato il piano di riqualificazione dell’intera rete con il passaggio al sistema a LED, che consentirà un ulteriore abbattimento dei costi di fornitura oltre che di manutenzione.

Piazze

In fase di conclusione la progettazione della riqualificazione di piazza Spallanzani (investimento di € 550.000), con l’obiettivo di terminare entro l’anno le procedure di appalto e a seguire l’inizio lavori. Il piano 2020-2022 contempla poi, dopo piazza Spallanzani, la riqualificazione di piazza Fiume.

Rocca dei Boiardo

Proseguirà il piano di riqualificazione della Rocca, per un investimento complessivo di € 3 milioni interamente finanziato da fondi statali, che consegnerà alla città il monumento fruibile e arredato per usi museali ed espositivi.

Edilizia cimiteriale

Nel piano triennale 80 mila euro sono destinati a manutenzioni straordinarie dei vari cimiteri, e 500 mila all’ampliamento del cimitero di Chiozza.

Già nei prossimi mesi verranno realizzati importanti lavori nel cimitero dal capoluogo (rimozione amianto dal tetto e manutenzioni varie) per un investimento di circa 150 mila euro già finanziati.

Impianti sportivi

Interventi importanti di riqualificazione degli impianti sono in corso sulla palestra di Bosco, a breve nella palestra di Ventoso e sugli impianti coperti e scoperti di tennis, per un investimento totale sul triennio di € 570.000.