Home Modena “Multimedi – on”, nuova residenza artistica proposta dal Centro Musica di Modena

“Multimedi – on”, nuova residenza artistica proposta dal Centro Musica di Modena







Incoraggiare la creatività personale, la consapevolezza timbrica e dinamica, e l’esplorazione delle varie strategie e metodologie di composizione istantanea sotto la direzione e la guida di Camilla Battaglia, musicista e cantautrice, affiancata da Martin Mayer, light artist. Sono queste le finalità di “Multimedi – on”, la nuova esperienza di residenza artistica proposta dal Centro Musica del Comune di Modena, che mette a disposizione sei posti per giovani musicisti (strumentisti e cantanti).

All’avviso per la selezione dei sei artisti ci si può iscrivere fino al 30 marzo entro le ore 12 (moduli e bando con tutte le informazioni sono sul sito web www.musicplus.it), mentre la residenza artistica si svolgerà in due fasi (dal 6 al 9 e dal 15 al 17 maggio 2020, per una durata complessiva di sette giornate) alla Torre del Centro Musica a Modena via Morandi. Per partecipare, è necessario essere residenti o domiciliati nella Regione Emilia-Romagna e non aver compiuto il 36° anno d’età. La residenza, organizzata con associazione Muse, vincitrice del Bando “SondaMusicaResidente”, è gratuita per gli artisti selezionati, ed è prevista, per ogni partecipante, la copertura di spese di viaggio, vitto e alloggio. L’associazione Muse, inoltre, riconoscerà a ciascun artista partecipante una premialità di 200 euro (al lordo delle ritenute di legge).

Il percorso di residenza artistica “Multimedi – on” prevede tre fasi. Durante la prima si definisce il repertorio musicale – che si configurerà come un racconto – alla cui realizzazione i partecipanti lavoreranno creando collettivamente interventi musicali; nella seconda l’ensemble lavorerà sull’interazione tra la propria espressione artistica e la propria light sculpture mettendo il repertorio in relazione al lavoro di Mayer; la terza fase consiste nella restituzione al pubblico della performance-concerto.

Le residenze artistiche musicali sono un’occasione di produzione e formazione per musicisti emiliano romagnoli, a cui è data l’opportunità di un periodo di creazione e sperimentazione, affiancati da artisti e curatori di fama nazionale e internazionale.

Oltre a “Multimedi – on” sono cinque le residenze che si svolgeranno da marzo a ottobre 2020 nell’ambito di “Sondamusicaresidente”, il progetto promosso dal Centro Musica di Modena per Sonda Talent Oriented grazie alla Legge regionale sulla Musica. Saranno 40 le giornate di residenza e sei le produzioni originali che debutteranno a conclusione del percorso realizzato alla Torre, lo spazio performativo del 71MusicHub, luogo privilegiato per progetti artistici di contaminazione tra le arti. Informazioni al Centro Musica 71 Music Hub di via Morandi 71 a Modena al numero di telefono 059 2034810 oppure sul sito (www.musicplus.it) o su Facebook.