Home Cronaca Sappe: “Salgono a sette i detenuti morti a Modena”

Sappe: “Salgono a sette i detenuti morti a Modena”






“Sale a sette il numero dei detenuti del carcere di Modena, devastato ieri dalle violenze, che sono morti per probabile overdose dopo avere saccheggiato l’infermeria durante la rivolta: si tratta di un detenuto che era stato trasferito ad Ascoli Piceno. Ed è appena giunta la notizia che nel carcere di Melfi è in atto il sequestro da parte dei detenuti di 4 poliziotti e tre appartenenti all’area sanitaria, tra i quali uno psicologo. I detenuti hanno preso possesso del carcere lucano. Devastazioni anche nei penitenziari di Rieti e Velletri. Una rivolta in corso anche ad Alessandria. Salgono a 32 le carceri italiane nelle quali le frange più violenta dei detenuti, spalleggiati all’esterno da movimenti di solidarietà costituiti da loro familiari, hanno strumentalizzato l’emergenza “coronavirus” per devastare e inutilizzare interi Reparti detentivi e celle, sollecitando provvedimenti straordinari come l’amnistia”.

“Rinnovo l’appello al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte affinchè metta a disposizione del Corpo di Polizia Penitenziaria – che sta pagando un grandissimo tributo in termini di impegno, stress, professionalità, abnegazione per rappresentare lo Stato nelle incendiarie carceri italiane – uomini e mezzi per fronteggiare questa grave e pericolosa emergenza. Questa violenza è frutto anche della scellerata vigilanza dinamica disposta dal Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria che, con le celle aperte non meno di 8 ore al giorno senza far fare nulla ai ristretti, ha consegnato le carceri ai detenuti. Da tempo ne avevamo chiesto la sospensione per l’impennata di eventi critici che aveva determinato – aggressione, risse, atti di autolesionismo, tentati suicidi. Alfonso Bonafede, Ministro della Giustizia, e Francesco Basentini, Capo dell’Amministrazione Penitenziaria, devono essere avvicendati: questo è anche il frutto del loro fallimento”.

Lo dichiara Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE, il primo e più rappresentativo dei Baschi Azzurri.