Home Appennino Modenese Covid-19, non si abbassa la guardia: anche l’impegno dei militari dell’Arma continua

Covid-19, non si abbassa la guardia: anche l’impegno dei militari dell’Arma continua







L’impegno delle forze dell’ordine, in questo caso dell’Arma dei carabinieri, coordinate dalla prefettura di Modena, prosegue per verificare il rispetto delle normative anti contagio, anche dopo alle festività di Pasqua.

Nell’ambito della Compagnia carabinieri di Sassuolo, ed in particolare a Formigine, nel corso di controlli del territorio, è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un cittadino 23 enne del luogo, ritenuto responsabile dello smercio di una dose di hashish a un 22 enne modenese, segnalato alla prefettura quale assuntore. Per entrambi, ovviamente, è scattata anche la sanzione amministrativa prevista dalle misure di contenimento del virus.

Per quanto riguarda la Compagnia di Pavullo nel Frignano nella giornata di ieri sono state elevate 11 sanzioni amministrative, accertate nei comuni di Pavullo, Fanano, Serramazzoni e Sestola. In particolare, a Fanano, è stata fermata un’autovettura BMW con targa bulgara, con a bordo due cittadini rumeni dimoranti a Varese, i quali hanno giustificato la loro presenza in loco per prelevare la nonna e riportarla in Romania. A Pavullo, in via Giardini, sono stati fermati due cittadini campani, domiciliati in zona che, controllati a piedi, oltre a giustificare la loro presenza nell’essersi “presi un momento di socialità”, hanno avuto una reazione a insofferente al controllo, rifiutando di fornire le proprie generalità ai militari operanti. Per questo, oltre alle sanzioni amministrative previste, sono stati anche deferiti alla Procura della Repubblica.

Nell’ambito delle stazioni dipendenti della Compagnia carabinieri di Carpi, le sanzioni elevate in tema di contenimento del Covid 19 sono state 15 ed hanno riguardato i comuni di Carpi, Novi di Modena, San felice sul Panaro e Soliera. Singolare la giustificazione addotta da un anziano di Carpi, che ha riferito ai carabinieri che si stava recando al supermercato per verificare l’esistenza di offerte commerciali, mentre un ventenne carpigiano ha riferito che stava andando in giro a distribuire il proprio curriculum. A Soliera, dove sono state elevate quattro sanzioni amministrative, una coppia di trentenni fidanzati, si è giustificata dicendo che andava a trovare la nonna della ragazza.