Home Fiorano Fiorano, Civica Uniti Per Crescere: solidarietà ai consiglieri Gualmini, Manfredini e Beneventi

Fiorano, Civica Uniti Per Crescere: solidarietà ai consiglieri Gualmini, Manfredini e Beneventi

La Civica Uniti Per Crescere, esortata anche da numerosi cittadini, desidera esprimere piena solidarietà e vicinanza ai consiglieri Comunali: Gualmini, Manfredini e Beneventi, vittime di attacchi e critiche da parte di alcuni componenti la giunta. I tre “indiziati” sarebbero colpevoli di aver condiviso un ordine del giorno proposto della minoranza, (votando secondo coscienza e con onestà intellettuale), dove si chiedeva di istituire una commissione per approfondire e ridiscutere l’intervento al campo da calcio di Ubersetto.

Ad oggi la spesa prevista ammonterebbe a circa 720.000 euro per un campo da calcio con fondo sintetico omologato per gare di prima categoria ma senza una tribuna per gli spettatori. Ci teniamo a sostenere con forza il principio che ogni consigliere ha il diritto di poter esprimere il proprio pensiero e quello dei cittadini che hanno contribuito a farlo eleggere accordandogli la preferenza.

Più volte i consiglieri di minoranza hanno votato a favore di interventi o ordini del giorno portati in consiglio dalla maggioranza, ma in questi casi nessuno li ha additati come traditori, non si sono istituiti comitati per raccogliere firme e tantomeno sono state riempite pagine di quotidiani.

La libertà di pensiero è un pilastro della democrazia e coloro che fanno parte di un partito denominato Partito Democratico dovrebbero saperlo.
Detto questo, non possiamo non ribadire, come abbiamo già fatto più volte in passato, che questa amministrazione paga costantemente la propria incapacità. Non è un caso infatti che, nell’ultimo anno, sia andata in minoranza in consiglio comunale per ben due volte su temi di assoluto spessore politico, (bilancio e investimenti pubblici).

Le dimissioni del sindaco sarebbero assolutamente gradite e, ora come non mai, perfettamente in linea con l’interesse della nostra comunità. Peccato le minacci e basta.