Home Comprensorio Approvato in consiglio il bilancio dell’Unione dei Comuni del Distretto Ceramico

Approvato in consiglio il bilancio dell’Unione dei Comuni del Distretto Ceramico







Seduta dedicata ai conti quella del Consiglio dell’Unione del Distretto Ceramico di ieri sera, svoltasi in videoconferenza. Sono stati infatti approvati il rendiconto di gestione 2019 dell’Unione e dell’Istituzione Servizi alla Persona, nonché la variazione al bilancio di previsione 20/22. Il bilancio consuntivo dello scorso anno si chiude con un conto di circa 17,1 milioni di euro di spese per l’Unione, dedicate circa all’80% ai servizi sociali. L’avanzo accantonato sale così a 1,39 milioni di euro, con circa 66mila euro di avanzo libero da destinare.

La variazione di bilancio ha invece aggiunto risorse sull’annualità 2020 in particolare con 382mila euro destinati a rifinanziare la graduatoria del fondo affitti, 104 utili a finanziare un bando per giovani dai 6 ai 19 anni con misure di contrasto al digital divide scolastico, ovvero contro l’arretratezza culturale e strumentale informatiche, nonché 100mila euro circa per tirocini. Si tratta quindi di maggiori entrate e di maggiori spese per circa 617mila euro. Tra le funzioni conferite all’Unione infatti, oltre a personale, servizi informatici, protezione civile, centrale di committenza, SUAP, sismica, affissioni, è il sociale che riceve la maggior parte degli stanziamenti, con circa l’80% delle risorse disponibili, e con l’Unione che ha quindi gestito le misure emergenziali dei mesi scorsi per le famiglie fragili, a partire ad esempio dai “buoni spesa”. Dopo la scadenza del mandato da presidente di Francesco Tosi, da ieri e per un anno l’ente sarà guidato da Maria Costi, Sindaco di Formigine. Suo vice sarà per quest’anno Oreste Capelli, attuale primo cittadino di Frassinoro.

“L’Unione dei Comuni del Distretto Ceramico ha svolto un ruolo fondamentale in questi mesi di pandemia – afferma Maria Costi – il mio primo atto a guida della struttura è quindi un simbolico ringraziamento al presidente uscente Tosi per l’impegno instancabile, ai servizi sociali per il lavoro quotidiano e senza pausa fatto per assistere le fragilità durante l’emergenza, destinare i buoni spesa, assistere le persone sole. L’ente deve comunque continuare con forza il suo percorso di efficientamento e semplificazione, per impiegare al meglio le risorse che i cittadini ci chiedono di amministrare. Per questo cercheremo di lavorare insieme ai sindaci degli otto comuni dell’Unione, per il bene dei territori e senza guardare a bandiere di alcun genere”.