Home Sassuolo Anderlini & Sassuolo Volley: due stagioni più che positive

Anderlini & Sassuolo Volley: due stagioni più che positive

Era il 9 luglio del 2006 quando Claudio Giovanardi, Presidente di Sassuolo Volley, e Rodolfo Giovenzana, Presidente di Scuola di Pallavolo Anderlini, annunciarono con soddisfazione il raggiungimento di un accordo di collaborazione tecnica per la promozione e lo sviluppo di un settore giovanile sinergico. Da allora, nonostante siano passati solo due anni, per l’Anderlini & Sassuolo Volley è stato un susseguirsi di attività intesa e di soddisfazioni.


Instaurato un tavolo di lavoro per la programmazione e la pianificazione dell’attività, i due club hanno fatto nel 2006/07 il loro esordio congiunto con il campionato regionale di Serie C, per il quale era stato allestito un gruppo assai promettente di atlete, tutte con meno di 17 anni, che a poco a poco iniziarono a mettere in mostra sensibili progressi tecnici.
Giunsero quindi le prime convocazioni con le nazionali giovanili di diverse atlete (con Alessia Gennari premiata addirittura come Miglior Attaccante del Campionato Europeo Cadette dell’aprile 2007), il titolo regionale Under 18 (l’eliminazione a livello interregionale avvvenne per mano dell’Orago di Giuseppe Bosetti, poi campione d’Italia con Lucia Bosetti grane protagonista) e la stagione di questo gruppo si chiuse con risultati più che convincenti.
Intanto la formazione Under 16 allenata da Roberta Maioli, al termine di una stagione memorabile, chiudeva l’annata il 10 giugno 2007 con vittoria del titolo italiano: un trionfo che riportava un titolo italiano giovanile femminile in provincia di Modena dopo oltre un decennio.
Il 2007/2008 si apriva quindi con ottimi auspici tanto che le due società decidevano di acquisire un titolo di Serie B2, per far disputare al gruppo di ragazze under 18 un campionato nazionale, ed Elisa Lancellotti , giovane e promettente palleggiatrice classe ’91, veniva promossa come seconda in A1.

Anche il bilancio della stagione appena conclusa è costellato di soddisfazioni: la serie B2, ha trasformato in corso d’opera l’obiettivo salvezza in un obiettivo promozione, andando a chiudere la stagione regolare al secondo posto e disputando un magnifico play off promozione, nel quale solo la maggiore esperienza delle formazioni avversarie ha fatto differenza.
Gennari, Balboni e Tenza e numerose altre atlete sono state tenute sempre sotto osservazione dei tecnici delle nazionali, mentre nei campionati giovanili, è giunto ancora un titolo regionale Under 18 ed in conclusione di stagione uno splendido argento nelle finali nazionali, a testimonianza di un cammino complessivo percorso nel migliore dei modi.

“Lungi da noi il desiderio di autocelebrarci, ha dichiarato a questo proposito il Presidente Giovanardi, è però evidente che gli obiettivi che ci eravamo prefissati con l’amico e collega Giovenzana, sono stati ampiamente raggiunti. E non mi riferisco solo ai risultati agonistici di assoluto rilievo, quanto anche al grande lavoro svolto sulla base, alla promozione del nostro sport che abbiamo svolto e che costituisce la miglior spinta anche per la serie A1. Prevedere che avremmo raggiunto tali traguradi sarebbe stato certamente considerato un azzardo, ma le
nostre società hanno profuso un grandissimo impegno in qiuesta direzione, e per il futuro faremo ancor di più”.

“Stiamo lavorando e programmando le stagioni future – prosegue Giovenzana – con la consapevolezza di avere di fronte sfide organizzative e tecniche sempre più impegnative. Lavorare con i giovani non è semplice, anche perché richiede di ritrovare sempre la sintonia con nuove generazioni che hanno bisogno costantemente di nuovi stimoli e differenti approcci. La pallavolo è una grande occasione di crescita per i giovani ed il nostro compito più arduo è quello di garantire le migliori opportunità per tutti, con una struttura organizzativa dinamica, professionale e al tempo stesso capillarmente radicata sul territorio.Gli eccellenti risultati conseguiti in questo biennio dimostrano che siamo sulla strada giusta e sono per tutti un grande incoraggiamento a proseguire con ancor più energia”.

All’orizzonte si profila una nuova stagione in Serie B con la formazione Juniores, sempre con l’intento di far crescere ulteriormente le giovani talentuose del vivaio, ed una ancor più stretta cooperazione tra lo staff della Serie A1 e quello delle giovanili. Sassuolo Volley ed Scuola di Pallavolo Anderlini sono al momento al lavoro anche sui progetti di formazione degli allenatori (come accaduto per i corsi di aggiornamento tenuti da Pedullà e Bosetti) e su quelli di cooperazione con le altre società (come il forum tenuto lo scorso 9 ottobre 2007).