Home Appennino Modenese “Il fascino (in)discreto della bell’epoque”

“Il fascino (in)discreto della bell’epoque”

silviafelisettiiProsegue con “Il fascino (in)discreto della bell’epoque”, martedì 11 agosto alle ore 21 in Piazza della Vittoria a Sestola, il calendario del versante modenese della nona edizione di “Echi Musicali”.

Un soprano soubrette, un pianoforte e un comico presentatore per coniugare, in una serata, teatro e musica, all’insegna del fascino della bell’Epoque. Silvia Felisetti, Gigi Franchini e Angiolina Sensale ripropongono il più autentico clima della piccola lirica anche nella versione cameristica del concerto. Una fusione di due generi dove comico e soubrette inscenano spezzoni completi delle più celebri operette italiane e danubiane. Sarà la verve del comico Gigi Franchini a introdurre la serata e ad accompagnare il pubblico attraverso i ruoli più divertenti dell’operetta italiana e danubiana, con musiche di Tosti, Gastaldon, Lombardo-Ranzato, Lehar, Kalmann, Leoncavallo, De Curtis e Ripp.

Gigi Franchini, cantante brillante, vivace animatore di serate musicali, ha al suo attivo una lunga esperienza in campo operettistico come comico e presentatore; la sua arte scaturisce da una profonda passione per l’operetta condivisa, agli inizi della carriera, con la grande Aurora Banfi, autentica soubrette del genere, e proseguita con l’assidua frequenza in importanti spettacoli e numerosi teatri a fianco di affermati artisti.

Curioso osservatore dello stile di vita e della cultura italiana degli anni ’20, ha costruito un repertorio vastissimo di quel periodo, del quale è grande conoscitore e assiduo ricercatore. La sua verve, sempre nuova, trae spunto dall’autoironia e si arricchisce dello studio del repertorio del fine dicitore nonché dei monologhi appartenenti al cosiddetto “teatro dell’equivoco”. È interprete di recital di canzoni degli anni intorno al 1920: “Follie del tabarin”, “Un po’ comico, un po’ viveur”, “Signorinelle pallide e uomini in frack”.

Collabora con il “Corriere del teatro” in qualità di recensore di spettacoli musicali (opera, operetta, musical e balletto) e con altre testate per la prosa. Ha al suo attivo l’incisione di due CD dal titolo “Si fa, ma non si dice!” e “Ti darò quel fior!”: raccolta di canzoni degli anni ’20 che si avvalgono della collaborazione musicale di Roberto Negri. Interessante l’album dal titolo “L’amore sciocco” comprendente una carrellata di brani d’operetta per solo comico.

Protagonista con Franchini sarà la soprano soubrette Silvia Felisetti. Apprezzata dalla critica per la sua versatilità interpretativa e l’ottimo livello di preparazione vocale, è protagonista sui palcoscenici dell’operetta di tutta Italia in teatri come il Valli di Reggio Emilia, il Regio di Parma, lo Smeraldo di Milano, l’Olimpico di Roma al fianco di Corrado Abbati, Franco Oppini, Pippo Santonastaso e Lando Buzzanca. Con compagnie d’operetta ha partecipato a trasmissioni televisive, quali “Biglietto d’Invito”, “Domenica In” e “Tappeto Volante”. Nel 1988 ha vinto il concorso del Teatro Lirico Sperimentale di Alessandria per la regia e da allora si è assiduamente dedicata agli allestimenti e alla direzione artistica di diverse compagnie. Dal 1996 dirige il coro di S.Ilario d’Enza ed è autrice e attrice dello spettacolo “La soubrette in 10 mosse” che propone con crescente successo. Lo scorso febbraio ha preso parte al musical “Concha Bonita” di Nicola Piovani.

Accanto ai due, il pianoforte di Angiolina Sensale, il cui effetto è stato paragonato dalla critica a quello di un’intera orchestra. Nata a Voghera, ha affiancato agli studi umanistici lo studio del pianoforte sotto la guida del M° Giuseppe Aneomanti, diplomandosi brillantemente presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Si è poi perfezionata con Piero Rattalino, Jörg Demus e Naum Starkman. Premiata in concorsi nazionali e internazionali, la Sensale suona per importanti teatri italiani ed esteri e partecipa a vari festival e rassegne di musica jazz nazionali e internazionali con le sue varie formazioni. Ha tenuto 800 concerti in 25 stati tra Europa, Stati Uniti, Sud America, al fianco di artisti quali: Gianni Raimondi, Fiorenza Cossotto, Giuseppe Sabbatini, Daniela Dessì, Elio Pandolfi. Tra le sedi più prestigiose: Il Teatro Regio di Torino, il Donizetti di Bergamo e il Verdi di Trieste, la Sala Rachmaninoff del Conservatorio di Mosca, la Sala Cecilia Meireles di Rio de Janeiro, il Festival dei Due Mondi a Charleston, la grotta di Bernadette a Lourdes (in diretta televisiva per RAI 2). Sovente invitata nelle giurie dei Concorsi di Canto Lirico, è stata docente ospite delle Università di Santa Maria (Brasile) e Athens (Georgia- USA).

Nel 2004 ha ricevuto il Premio Internazionale “Foyer des artistes” e il premio “Alessandro Maragliano”. E’ regolarmente ospite nelle giurie di Concorsi internazionali di Canto e Musica da Camera e conduce la trasmissione televisiva “Musincanto” per TeleLombardia.

La nona edizione di “Echi Musicali”, promossa dal Laboratorio Musicale del Frignano, prevede 44 concerti che, fino al 1 settembre, animeranno piazze, chiese, parchi, castelli ed emergenze architettoniche di quasi 20 comuni della provincia di Modena.

La rassegna spazia tra numerosi generi musicali: dalla musica classica a quella popolare, dalle armonie celtiche ai ritmi africani, dal pop internazionale al jazz fino a incursioni nel repertorio dei musical, del tango e del flamenco.