Home Ambiente Al via le manutenzioni dei Percorsi natura del Panaro, Secchia e Tiepido

Al via le manutenzioni dei Percorsi natura del Panaro, Secchia e Tiepido

Possono partire le manutenzioni dei Percorsi natura modenesi che si snodano lungo gli argini del Panaro, Secchia e Tiepido. I recenti provvedimenti del Governo, infatti, hanno riaperto le attività di manutenzione del verde, bloccate dall’inizio dell’emergenza per effetto delle misure di contenimento dell’epidemia da Covid-19.

Per la manutenzione dei tre Percorsi natura, quest’anno, Provincia e  Comuni attraversati, mettono a disposizione risorse complessive pari a oltre 100 mila euro che saranno impiegate per garantire sfalci, rimozione rami pericolanti, della segnaletica e riparazioni di staccionate, ponticelli e segnaletica.

La Provincia nei giorni scorsi ha completato la procedura di assegnazione dell’appalto dei lavori sul Percorso natura del Panaro e quello del Tiepido che saranno eseguiti, nelle prossime settimane, dal Consorzio di solidarietà sociale di Modena che ha individuato quale impresa esecutrice la consorziata Onyvà cooperativa sociale con sede a Modena; i lavori sul Percorso del Secchia sono già stati aggiudicati dall’Ente Parco dell’Emilia centrale, sulla base di una convenzione con la Provincia.

Le manutenzioni saranno eseguite attraverso l’impiego di una quota di lavoratori svantaggiati, sulla base di un progetto di inserimento al lavoro e nell’ambito delle politiche della Provincia a favore dell’integrazione sociale e sulla base della legislazione che disciplina le cooperative sociali.

Per gli interventi lungo il Percorso del Panaro le risorse sono state finanziate anche dai Comuni di Modena, Castelfranco Emilia, Spilamberto, Vignola, Marano sul Panaro e San Cesario sul Panaro; per il Percorso del Tiepido hanno contribuito i Comuni di Modena, Castelnuovo Rangone, Formigine e  Maranello; per il Percorso del Secchia le risorse che superano i 45 euro, sono state finanziate dalla Provincia e dai Comuni attraversati dal percorso: Modena, Soliera, Carpi, Novi, Sassuolo, Formigine e Prignano.

120 CHILOMETRI LUNGO GLI ARGINI: ON LINE LA GUIDA PER SCOPRIRE LE CARATTERISTICHE

I Percorsi natura si estendono per oltre 120 chilometri  lungo gli argini di corsi d’acqua; attualmente non sono percorribili se non per le necessità previste dai decreti nazionali e regionali contro il Covid-19 e alcuni Comuni hanno chiuso alcuni tratti in prossimità dei centri abitati.

Il Percorso del Secchia si snoda per 70 chilometri da Modena al confine mantovano e da Modena a Prignano; quello del Panaro è lungo 35 chilometri da Modena a Casona di Marano, mentre quello del Tiepido parte da S.Damaso di Modena per arrivare dopo oltre 15 chilometri a Torre Maina di Maranello.

Per conoscere le caratteristiche dei percorsi è disponibile on line sul sito della Provincia (www.provincia.modena.it) la guida “Pedalate amiche” dove sono descritti anche i principali percorsi ciclabili del territorio modenese.