Home Formigine Pedonalizzazione centro storico di Formigine: PD-FCIM-FV rispondono a M5S

Pedonalizzazione centro storico di Formigine: PD-FCIM-FV rispondono a M5S

“In un articolo uscito sulla stampa il giorno 21 luglio 2020 il Movimento 5 Stelle chiede con forza un’ampia pedonalizzazione dell’area del centro storico del capoluogo della nostra città, prevedendo anche l’eliminazione dei parcheggi esistenti su Via Gramsci e via Zanfrognini, definiti inutili, nonché la chiusura di varie strade intorno al centro storico.

Le liste civiche Formigine Città in Movimento, Formigine Viva e Call Formigine, insieme al Partito Democratico, sono orgogliosi dei lavori di riqualificazione della piazza appena conclusi, e come specificato nel Documento Unico di Programmazione 2020-2022 e l’intera amministrazione comunale ha la ferma intenzione di coinvolgere le associazioni di categoria degli esercenti e i cittadini residenti, nell’eventuale progettazione di ulteriori future pedonalizzazioni, così come è stato fatto nella progettazione dello stralcio appena eseguito e come ben specificato al punto 3 della mozione ad oggetto “Dichiarazione di emergenza climatica ed ambientale”, approvata dal consiglio comunale all’unanimità e strumentalmente richiamata dal Movimento 5 Stelle per giustificare le loro posizioni politiche”.

“Le liste civiche, Formigine Città in Movimento, Formigine Viva e Call Formigine, e il PD formiginese – prosegue la nota congiunta – considerano le attività commerciali formiginesi e delle frazioni un bene da salvaguardare e sostenere in ogni modo possibile; allo stesso tempo, sottolineano  l’importanza di integrare le esigenze delle attività del centro con quella della sostenibilità ambientale. Riteniamo quindi fondamentale anche l’incentivazione dell’uso delle biciclette e della mobilità sostenibile. Per questi motivi crediamo che, alla luce del nuovo assetto urbanistico del centro storico, sia altresì necessario iniziare un percorso di studio e sperimentazione per individuare la migliore soluzione per tutti, commercianti, residenti e in generale tutti i cittadini formiginesi, compresi i turisti”.