Home Formula 1 F1: Charles Leclerc ha conquistato il secondo podio della stagione

F1: Charles Leclerc ha conquistato il secondo podio della stagione

02Charles Leclerc ha conquistato il secondo podio della stagione per sé e per la Scuderia Ferrari giungendo terzo in un Gran Premio di Gran Bretagna senza particolari colpi di scena fino al 50° dei 52 giri previsti, quando una serie di forature ha cambiato il volto della classifica.

Partenza. Charles al via è scattato molto bene, al punto che ha persino soffiato la terza posizione a Max Verstappen dovendo però restituirla all’olandese della Red Bull alla terza curva. Charles si è dunque posizionato alle spalle delle Mercedes e della Red Bull, mentre Sebastian è scivolato all’undicesimo posto. La classifica non è cambiata nemmeno dopo i due ingressi della Safety Car dovuti ad altrettanti incidenti capitati a Kevin Magnussen e a Daniil Kvyat. Dopo l’uscita di pista dell’AlphaTauri entrambi i piloti della Scuderia sono rientrati ai box per passare a gomme Hard rispettivamente da pneumatici Medium con Charles e Soft con Sebastian. Leclerc non aveva ritmo per tenere il passo delle vetture davanti ma non ha avuto troppi problemi a controllare il vantaggio su chi lo inseguiva, così il monegasco è rimasto quarto fino al terzultimo giro. Sebastian, che ha faticato a trovare un buon ritmo per tutto il fine settimana, è riuscito a superare Esteban Ocon ai box ma alla ripartenza dopo la neutralizzazione è finito ancora alle spalle della Renault scivolando di nuovo in undicesima posizione. Il tedesco è rientrato in zona punti quando la Haas di Romain Grosjean si è fermata per cambiare le gomme, ma ne è uscito poco dopo quando anche Pierre Gasly è riuscito a sopravanzarlo.

Ultimi tre giri. A tre giri dal termine è iniziato il finale rocambolesco: Valtteri Bottas, che occupava la seconda posizione, ha forato facendo guadagnare una piazza a Verstappen e a Charles. Il finlandese ha raggiunto i box ed è rientrato in pista alle spalle di Vettel, in dodicesima posizione. Nel corso dell’ultimo passaggio, poi, hanno avuto lo stesso problema anche il leader della corsa Lewis Hamilton e Carlos Sainz. Il pilota della Mercedes è comunque stato in grado di raggiungere il traguardo e vincere la corsa, mentre lo spagnolo della McLaren ha perso moltissimo terreno permettendo a Vettel di entrare una volta ancora in zona punti. Sebastian nelle ultime curve ha lottato come un leone per tenersi dietro Bottas che aveva gomme nuove ed è riuscito a portare a casa l’ultimo punto in palio giungendo decimo. Quello conquistato oggi da Charles è il dodicesimo podio della carriera in Formula 1 per il monegasco (il settimo terzo posto), mentre per la Scuderia si tratta del numero 772 della storia.

Si replica. Per la seconda volta quest’anno e nella settantennale storia del Mondiale, team e piloti rimarranno a Silverstone dove fra una settimana la massima categoria automobilistica scenderà nuovamente in pista per il Gran Premio del 70° Anniversario della Formula 1, una gara che non poteva che svolgersi sullo stesso tracciato che il 13 maggio 1950 diede ufficialmente inizio a questo fantastico sport.

Charles Leclerc #16
“È stata una gara non facile ma bella! Sono molto soddisfatto, anche se sappiamo di avere avuto un po’ di fortuna oggi. A volte capita e allora bisogna essere pronti a cogliere ogni opportunità. Sono contento di come abbiamo lavorato in questo weekend e molto orgoglioso del team. Mi è piaciuto anche il modo in cui ho guidato, specie per quel che riguarda la gestione delle gomme che non era affatto facile.

Preparando questa corsa abbiamo optato per un livello di carico aerodinamico molto aggressivo perciò avevamo velocità in rettilineo anche se di conseguenza faticavamo parecchio in curva. È stato piuttosto difficile fare entrare le gomme nella giusta finestra di temperatura, specie dopo l’uscita della Safety Car, però una volta che le abbiamo portate ad operare correttamente la situazione si è fatta meno difficile. Penso che a livello di set-up abbiamo fatto un buon lavoro e infatti il bilanciamento trovato rendeva la vettura piacevole da guidare.

Credo che siamo riusciti ad estrarre il massimo del potenziale dalla vettura oggi. È chiaro, non vogliamo accontentarci di lottare per il quarto posto per troppo tempo ma per il momento questo è il livello della nostra competitività.”

Sebastian Vettel #5
“Quella di oggi per me è stata una gara molto difficile, perché ho fatto fatica a lottare con gli altri piloti in pista. Molti di quelli che mi seguivano, infatti, erano un po’ più veloci di me e sono riusciti a superarmi, soprattutto perché avevo grandissimi problemi ad estrarre il grip dalla vettura, nonostante in questo weekend abbiamo provato diverse configurazioni.
In questo momento non riesco a girare con il passo di cui ci sarebbe bisogno e di conseguenza il feeling con la macchina è piuttosto basso: ogni volta che provo a spingere ho la sensazione di perdere le giuste sensazioni e questo è un problema che dobbiamo risolvere insieme agli ingegneri.”

Mattia Binotto Team Principal
“Una gara a due facce. Quella positiva è rappresentata dal podio di Charles che, dopo la buona qualifica di ieri, è stato perfetto oggi in gara, gestendo gli pneumatici in maniera impeccabile. Quella negativa è costituita dal risultato di Sebastian, che anche oggi non era chiaramente a suo agio con la monoposto: dobbiamo analizzare bene i dati e capirne le ragioni.

Avevamo preparato questo fine settimana con attenzione, puntando su una configurazione aerodinamica delle vetture con meno carico: la scelta, frutto del lavoro di simulazione e dello sviluppo in galleria, ha pagato. Abbiamo lavorato molto anche sulla gestione degli pneumatici, un fattore cruciale in questa gara come si è visto negli ultimi giri. Charles è stato bravo e, soprattutto, paziente nel seguire le indicazioni dei tecnici, risparmiando le gomme per l’intera gara.

Oggi, almeno su una vettura, abbiamo tirato fuori il massimo del potenziale a disposizione, chiaramente ancora lontano dall’obiettivo. Ora ci concentriamo sul prossimo weekend, che si svolgerà su questa stessa pista: dovremo prepararci bene e cercare, per quanto possibile, di raccogliere ancora più punti di oggi.”