Home Ambiente A Maranello parte la riqualificazione dell’area di via Trebbo

A Maranello parte la riqualificazione dell’area di via Trebbo

Via le barriere architettoniche, marciapiedi pienamente accessibili, incroci più sicuri, fondo stradale rinnovato, parcheggi quasi raddoppiati e una collocazione più decorosa dei cassonetti. Sono questi i principali obiettivi della riqualificazione che interesserà l’area di Via Trebbo, i cui lavori inizieranno giovedì 24 settembre. E nel progetto dell’Amministrazione comunale, condiviso nei mesi scorsi con i residenti e le attività della zona, troverà posto anche l’istituzione di un senso unico nel tratto compreso tra la rotatoria e Via Magellano, funzionale alla sistemazione e alla vivibilità del quartiere.

“Mettendo ordine in questa zona 30, che oggettivamente aveva bisogno di migliorie sotto diversi aspetti, andremo di fatto ad ampliare il centro di Maranello – spiega Chiara Ferrari, assessore ai Lavori pubblici e alla Viabilità – elevando nell’intera area il livello di sicurezza stradale, il decoro e le sue potenzialità ricreative e commerciali, vista la presenza della Parrocchia e di numerose attività. Sono stati importanti anche il coinvolgimento e i pareri dei cittadini e dei negozianti, che hanno partecipato allo sviluppo del progetto e mostrato grande apprezzamento per il punto d’arrivo cui siamo approdati”.

Più nel dettaglio, il massiccio ‘lifting’ previsto sui marciapiedi (compreso di nuove caditoie per il deflusso dell’acqua piovana) consentirà l’eliminazione delle barriere architettoniche e dei dislivelli che finora avevano messo in difficoltà pedoni, passeggini  e persone in carrozzina. UItimato il cantiere, su entrambi i lati di Via Trebbo la larghezza media dei marciapiedi verrà portata a un metro e mezzo, così da rendere l’intera ‘cornice pedonale’ dell’area percorribile in piena sicurezza e continuità. Anche grazie a un doppio intervento che riguarderà gli incroci di Via Veneto e Via Magellano, entrambi attesi da una messa in sicurezza che, grazie all’innalzamento del piano stradale, scoraggerà i veicoli dal superare i limiti di velocità. All’intervento su Via Veneto, programmato per le prossime settimane, seguirà quello di Via Magellano: la vicinanza delle sedi Avap, Avis e della Casa del Volontariato ha portato l’Amministrazione ad integrare nel progetto un secondo stralcio di lavori, proprio per rendere più sicuro il transito dei mezzi di soccorso.

Verrà inoltre rifatto il manto stradale, oltre alla segnaletica orizzontale e verticale, e la modifica viaria permetterà di riordinare i parcheggi incrementando sensibilmente il numero di posti auto, che passeranno da 42 a 73. A vantaggio non solo delle attività commerciali e dei residenti – la sosta resterà libera: sarà confermato il disco orario solo nei pressi della farmacia –, ma anche della Parrocchia, che avrà più parcheggi a disposizione per le cerimonie e le attività nei suoi impianti sportivi.

Completeranno il quadro la riqualificazione di Piazza Vasco de Gama – che interesserà anche il verde, gli arredi e la pubblica illuminazione – e il riposizionamento dei cassonetti che ora sono collocati all’ingresso dell’oratorio: per migliorarne la fruizione verranno spostati proprio in Piazza Vasco de Gama, dove per ragioni estetiche saranno schermati da un nuovo elemento mitigante.

Durante i lavori, che si concluderanno entro la fine dell’anno, il transito dei veicoli in via Trebbo verrà interrotto solo nell’ultima fase del cantiere, quando dovrà essere rifatto il manto stradale. Per il resto si procederà per ‘isole’ di intervento, in modo da causare meno disagi possibile alla circolazione. I costi del progetto, sviluppato dall’Amministrazione comunale, sono stati interamente coperti da un contributo ministeriale di 90mila euro, stanziato per i Comuni dal Governo prima dell’emergenza.