Home Modena Per il trasporto in palestra di 3 mila studenti, la Provincia stanzia...

Per il trasporto in palestra di 3 mila studenti, la Provincia stanzia 140 mila euro

Sono dieci le scuole superiori modenesi che in questo anno scolastico ricorrono a palestre esterne per svolgere le lezioni di educazione fisica, mettendo a disposizione un servizio di trasporto.

Il costo per questo servizio, che coinvolge circa tre mila studenti e 147 classi, su un totale di 34.600 iscritti a livello provinciale, è di 140 mila euro a carico della Provincia, ente competente sugli edifici scolastici superiori, palestre scolastiche comprese.

Le risorse sono destinate all’Agenzia per la mobilità per gestire il bando di affidamento del servizio a una impresa del settore, sulla base di una convenzione approvata, lunedì 28 settembre, dal Consiglio provinciale.

«Le palestre degli istituti – ha sottolineato Gian Domenico Tomei, presidente della Provincia – spesso sono insufficienti, a causa della forte crescita degli iscritti, passati da circa 32.000 a oltre 34.600 in cinque anni; inoltre occorre garantire il servizio per gli studenti delle succursali e da quest’anno, per il rispetto delle regole sul distanziamento anche in palestra, dobbiamo ricorrere a ulteriori impianti esterni, grazie alla disponibilità di polisportive ed enti, in attesa delle risorse per realizzare ampliamenti o nuove palestre».

Per questo anno scolastico le scuole che utilizzan palestre esterne con servizio di trasporto, si trovano soprattutto a Modena: il liceo Tassoni che utilizza la palestra del Cus, il liceo Muratori San Carlo la palestra della polisportiva Modena Est, il liceo Wiligelmo la palestra della polisportiva Saliceta San Giuliano, l’istituto Venturi la palestra della polisportiva Sacca, il Fermi la palestra della polisportiva Saliceta San Giuliano e il Corni la palestra della polisportiva Corassori; all’elenco si aggiungono a Sassuolo il liceo Formiggini che utilizza il PalaPaganelli, a Vignola lo Spallanzani utilizza la palestra a Formica di Savignano e la palestra Mazzini di Vignola, mentre il Paradisi utilizza la palestra Fornacione a Marano.

Per quanto riguarda i costi per gli affitti la Provincia, aggiungendo all’elenco le palestre esterne per le quali non è necessario garantire il trasporto, investe in media ogni anno oltre 500 mila euro.

La durata della convenzione sui trasporti, inoltre, ha una durata annuale visto che, come si legge nel documento, «già dal prossimo anno vi possono essere modifiche alle previsioni del fabbisogno, legate al costante incremento della popolazione scolastica superiore».