Home Carpi Prima settimana di lezioni in presenza, il bilancio di SETA

Prima settimana di lezioni in presenza, il bilancio di SETA

Oltre 13mila corse effettuate complessivamente da lunedì 18 a sabato 23 gennaio, più di 2.200 quelle controllate direttamente dal personale di controllo di SETA e aMo-Agenzia per la Mobilità supportato da steward esterni (35 addetti in totale, operativi nei punti principali del territorio provinciale), con il prezioso supporto delle Forze dell’Ordine come stabilito nel Tavolo di coordinamento prefettizio. Grazie alle risorse stanziate dalla Regione Emilia-Romagna 65 mezzi aggiuntivi di operatori privati sono stati immessi in servizio ed hanno effettuato ogni giorno oltre 200 corse supplementari, sulle 40 linee potenziate rispetto al normale programma di esercizio invernale pre-Covid. L’elenco completo dei potenziamenti attivati è disponibile su www.setaweb.it/mo/news/2669.

La prima settimana di lezioni in presenza negli istituti scolastici superiori modenesi si è chiusa con un bilancio positivo e senza aver riscontrato particolari criticità nell’impianto complessivo del servizio, che verrà comunque attentamente e continuamente monitorato anche nei prossimi giorni, fino al completamento del nuovo assetto organizzativo scolastico sull’intero territorio ed alla conseguente stabilizzazione dei flussi di carico sui mezzi pubblici nei diversi giorni della settimana. Alcune scuole, infatti, non hanno ancora messo completamente a regime la rotazione degli studenti per garantire il 50% della didattica in presenza. Nessuna direttrice ha evidenziato situazioni strutturali oltre i limiti consentì, le segnalazioni di possibili criticità trasmesse a SETA dagli utenti e da aMo (ente preposto alla programmazione del servizio), sono state verificate ed attenzionate prevedendo, qualora necessario, le opportune correzioni gestionali.

“Tutti i soggetti coinvolti nel sistema di trasporto pubblico provinciale stanno collaborando attivamente per il buon funzionamento dello stesso, nel comune obiettivo di garantire una graduale ma necessaria ripresa delle attività scolastiche – dichiara Antonio Nicolini, Presidente di SETA. “Un ulteriore elemento positivo è costituito dal generale approccio responsabile e corretto da parte dell’utenza – prosegue Nicolini -, in particolare degli studenti che stanno manifestando comportamenti responsabili improntati alla collaborazione con il nostro personale ed un generale rispetto delle regole, a partire dall’obbligo di indossare correttamente la mascherina a bordo dei bus per l’intera durata del viaggio. Un doveroso ringraziamento, infine, va a tutto il nostro personale per l’impegno e la professionalità dimostrati”.

La situazione del servizio in tempo reale è consultabile tramite la sezione “Quanto manca?” del sito internet di SETA, funzione presente anche nella app aziendale scaricabile gratuitamente da Apple Store e Google Play Store.