Home Sassuolo L’Atto di indirizzo per la gestione del Palazzetto dello sport “A.Paganelli”

L’Atto di indirizzo per la gestione del Palazzetto dello sport “A.Paganelli”

L’Atto di indirizzo per la gara d’assegnazione della gestione del Palazzetto dello sport “A.Paganelli” di via Nievo. Lo ha approvato la Giunta del Comune di Sassuolo con delibera n°12 del 26 gennaio scorso in corso di pubblicazione all’Albo Pretorio.

Il Palazzetto dello sport – si legge nell’atto di indirizzo – è destinato all’attività sportiva della pallavolo ed è l’unico impianto presente sul territorio in cui possono avere luogo le attività agonistiche di livello più elevato, in quanto in possesso dell’omologazione per partite di serie A e di tribune con agibilità al pubblico fino a 1.504 posti. È prevista inoltre, tra i servizi accessori, la gestione del campo da beach-volley e la cura del verde pertineziale.

Si prevedono quindi i seguenti indirizzi a cui in soggetto affidatario della gestione dovrà attenersi:

1. Durata del contratto di 3 anni con possibilità di rinnovo di ulteriori 2, in caso di buon andamento della gestione, da adottarsi con specifico provvedimento espresso

2. Mantenimento in orario antimeridiano dalle 8 alle 14, dell’attività scolastica di educazione fisica di istituti superiori del territorio, dal lunedì al sabato, per la durata del calendario scolastico, in base a specifici accordi tra l’Amministrazione Comunale e la Provincia

3. Destinazione prioritaria all’attività agonistica della pallavolo promossa da società e associazioni sportive del territorio, riservandone l’utilizzo a squadre a partire dai 16 anni

4. Nel caso siano presenti sul territorio comunale soggetti in possesso del titolo agonistico di serie A e B, questi devono trovare spazio in via prioritaria nella struttura per le necessarie attività di allenamento e partite che non possono essere svolte altrove

5. Per la programmazione in via continuativa degli utilizzi del palazzetto dei titoli elevati di cui al precedente punto d) è previsto un abbattimento delle tariffe pari al 50%; tale riduzione potrà dare luogo ad un adeguamento del corrispettivo da porre a base di gara;

6. È dunque garantito al gestore, qualora sia esso stesso soggetto sportivo con sede nel territorio che promuove la pallavolo con proprie squadre da under 16 in su, l’utilizzo del Palazzetto dello Sport, per le proprie attività di allenamento e per lo svolgimento di manifestazioni agonistiche degli spazi rimanenti sull’impianto

7. Gli spazi che dovessero restare disponibili potranno essere concessi, a fronte di richieste in tal senso, a Gruppi Sportivi, Associazioni sportive affiliate a Federazioni sportive e/o Enti di Promozione sportiva, sempre nell’ambito della pallavolo

8. Si prevede quale requisito di partecipazione tecnico professionale di aver gestito impianti sportivi con presenza di pubblico per almeno due anni sportivi consecutivi negli ultimi 5 anni a favore di enti pubblici o privati: 2 anni di esperienza

9. Per potere sottoscrivere il contratto si prevede che l’aggiudicatario non abbia in corso situazioni debitorie nei confronti del Comune di Sassuolo

10. Si ritiene di individuare, in ordine di prevalenza, i seguenti criteri premianti di valutazione delle proposte                                                                                             • Progetto gestionale: Piano di gestione dell’impianto e modalità di conduzione

• Progetto sportivo da realizzare sull’impianto, proprio o di terzi: livello ed articolazione dell’attività sportiva e delle manifestazioni sportive

• Capacità di fare rete e di ottimizzare le potenzialità locali attraverso collaborazioni con soggetti terzi

• Capacità di progettare risposte a nuovo bisogni e capacità di veicolare valori positivi di natura educativa o di promozione sociale (attività extra sportive)

• Proposte migliorative riguardanti le modalità di svolgimento del servizio o di conduzione dell’impianto.