Home Lavoro Seta accordo integrativo: definite le integrazioni salariali per il personale assunto post...

Seta accordo integrativo: definite le integrazioni salariali per il personale assunto post 2012

Ieri 25 febbraio si è riunito in videoconferenza il tavolo negoziale a livello centrale fra l’azienda del trasporto pubblico locale Seta ed i Rappresentanti Sindacali Regionali e Provinciali di Filt-Cgil, Fit-Cisl, Faisa-Cisal, Uiltrasporti e Ugl per discutere del trattamento economico e normativo del personale assunto da Seta dopo il 2012.

“Si è concordato – spiega una nota di Filt/Cgil – Fit/Cisl – Uiltrasporti – Ugl/Fna – Faisa/Cisal – che ai 272 addetti (247 autisti e 25 addetti impianti fissi ovvero impiegati e personale di officina) venga destinata una somma complessiva di 300.000 euro a titolo di integrazione salariale per l’anno 2020, per un aumento lordo annuale che può raggiungere anche i 1.300 euro, neutralizzando le assenze per malattia o per covid che non verranno computati ai fini del calcolo.

Tali risorse saranno erogate al personale interessato in attesa della compiuta definizione degli istituti economici e normativi in discussione nella specifica trattativa avviata lo scorso novembre.

I suddetti 300.000 euro saranno così ripartiti: 269.126,83 euro al personale viaggiante (247 unità) e 30.873,17 euro al personale impianti fissi (25 unità).

La quantificazione economica ed i criteri di calcolo delle suddette indennità varranno esclusivamente per questa integrazione salariale relativa al 2020. Dal 1/1/21 il tutto dovrà essere rideterminato al tavolo di trattativa, considerando le risorse disponibili destinate anche agli altri istituti normativi ed economici che aumenteranno da 300.000 a 500.000 euro, anche in considerazione di un aumento a titolo di integrazione tariffaria da parte della Regione Emilia Romagna.

L’integrazione salariale verrà corrisposta con la mensilità di aprile 2021 contestualmente alla già prevista erogazione del PdR. Infine, si è convenuto di intensificare la scaletta degli incontri tra azienda e sindacati già a partire dalle prime settimane di marzo, ponendosi come obiettivo la definizione di tutti gli istituti contrattuali entro il 30/04/21.

L’integrazione salariale – conclude la nota di Filt/Cgil – Fit/Cisl – Uiltrasporti – Ugl/Fna – Faisa/Cisal – è un primo fondamentale passo di avanzamento per il riconoscimento di uguali diritti sia normativi che economici a tutti i lavoratori di Seta. I sindacati esprimono soddisfazione per questo ulteriore avanzamento nella trattativa per un equo trattamento per il personale di Seta, che rafforza l’impegno per arrivare a una conclusione della trattativa entro la fine di aprile”.