Home Politica Capezzera (FI): “Basta DAD per gli studenti. Odg chiede alla Regione programma...

Capezzera (FI): “Basta DAD per gli studenti. Odg chiede alla Regione programma di screening per il rientro in sicurezza a scuola”

Foto di Steven Weirather da Pixabay

“Basta DAD per i nostri studenti, è questo uno degli obiettivi del mio ultimo ordine del giorno approvato nell’ultimo consiglio comunale. L’ODG, sulla base di una risoluzione presentata dalla Consigliera Regionale Valentina Castaldini, chiede alla Regione di programmare uno screening periodico a tutti gli studenti, delle scuole secondarie di secondo grado ,attraverso test antigenici autosomministrabili”, afferma Davide Capezzera.

“L’Emilia Romagna nel mese di dicembre 2020 ha acquistato circa 2 milioni di questi test, che sono quelli effettuabili in farmacia. Attualmente solo una piccola parte è stata utilizzata.

Le scuole sono luoghi dove non si trasmette il contagio, perché le misure precauzionali prese da dirigenti scolastici prevengono che questo accada”, spiega il capogruppo di Forza Italia – Il problema sta nell’inefficienza del trasporto pubblico, anche nel nostro territorio sono state centinaia le segnalazioni di ragazzi che ogni mattina viaggiano ammassati sui bus.

Infatti – aggiunge Capezzera – i focolai nella nostra regione, nel mese di febbraio, sono aumentati del 70% rispetto a gennaio con più di 6.000 contagiati tra studenti e personale scolastico.

La scuola, dopo il nucleo familiare, è il luogo principale dove un bambino e poi un ragazzo si forma sia culturalmente, sia moralmente.  La didattica a distanza non può sopperire a questo e chiedere, ancora, questo sacrificio ai nostri studenti è ingiusto.

Per questo spero che quest’iniziativa di screening  venga adottata al più presto dalla regione, così come sembra voler fare il Ministro dell’Istruzione Bianchi e il Commissario all’emergenza COVID Figliuolo a livello nazionale.

Infine – conclude Capezzera – per rendere ancora più protetto l’ambiente scolastico, è anche importante che si intensifichi la vaccinazione di insegnanti e personale ATA”.