Home Cronaca Interdetto l’accesso al Cimitero Monumentale di San Prospero

Interdetto l’accesso al Cimitero Monumentale di San Prospero

Da oggi siamo costretti ad interdire l’accesso all’area interna il Complesso Cimiteriale Monumentale di San Prospero: lo stabilisce l’Ordinanza n°100 a firma del Sindaco di Sassuolo Gian Francesco Menani, che prende atto del verbale effettuato dai tecnici preposti che evidenzia una situazione di pericolo.

A seguito della segnalazione di un crollo, riferita al tetto della canonica della Chiesa di San Prospero, lunedì i tecnici incaricati hanno effettuato il sopralluogo presso l’intero Complesso Cimiteriale Monumentale di San Prospero in cui sono state constatate situazioni di pericolo.

“Preso atto che i danni decritti nel verbale – si legge nell’Ordinanza –  sono attribuibili unicamente alla vetustà della struttura; atteso che si rende necessario, ai fini della tutela della pubblica incolumità, interdire l’accesso agli utenti del Cimitero Monumentale di San Prospero, essendovi il pericolo di crollo nonché caduta tegole/materiale edilizio/intonaco nelle aree di transito dei visitatori; ordina: dalla data odierna e sino al termine dei relativi lavori di messa in sicurezza delle coperture  del Complesso Cimiteriale di San Prospero  che sia interdetto a chiunque l’accesso all’area interna il Complesso Cimiteriale Monumentale di San Prospero.  A SGP srl, a tutela della pubblica incolumità, di provvedere all’esecuzione di quanto di seguito indicato:

  • con urgenza alla chiusura degli accessi del complesso ed all’affissione di cartelli informativi;
  • di informare il gestore dei servizi cimiteriali DUGONI S.c.r.l. della chiusura del complesso e di incaricarlo della disattivazione dei dispositivi automatici di apertura e chiusura dei cancelli;
  • alla redazione della progettazione dell’intervento per la messa in sicurezza delle strutture di copertura”.