Home Economia Capezzera (FI): “Approvato ottimo rendiconto 2020, la maggioranza rispetta le promesse fatte...

Capezzera (FI): “Approvato ottimo rendiconto 2020, la maggioranza rispetta le promesse fatte in campagna elettorale, l’opposizione soffre di vittimismo cronico”


# ora in onda #
...............




Nell’ultimo consiglio comunale è stato approvato il rendiconto della gestione 2020, Forza Italia ha votato a favore per gli ottimi dati illustrati.

L’anno scorso lo scoppio della pandemia Mondiale da covid-19 ha colto tutti di sorpresa, questo tipo di eventi  non sono preventivabili e l’amministrazione  ha dovuto rispondere ad un’ ingente aumento di richiesta di sostegno economico , psicologico ed informativo; che non è mancato. Nonostante questo , i dati contabili del bilancio 2020 sono ottimi ed in miglioramento rispetto all’anno precedente.

L’avanzo lordo di amministrazione, è in aumento di 5 milioni rispetto al 2019 e ci permette di avere una quota libera di più di 2 milioni di euro , da poter usare per fronteggiare le criticità che ci troveremo davanti ,fino a quando non sarà scongiurato un pericolo di ricaduta nell’emergenza coronavirus.

Infatti, tra tutte le entrate previste quella dell’addizionale IRPEF rimane un’incognita , non sappiamo quanto diminuirà il suo gettito e quindi quale entità avrà il conseguente aumento della disoccupazione; a cui il Comune dovrà fronteggiare mettendo in campo tutti gli ammortizzatori sociali necessari.

Riguardo l’avanzo di amministrazione non vincolato invitiamo la giunta , ad iniziare una riflessione sulla possibilità di poter  destinare una parte ,per la riduzione di qualche tributo comunale come la TOSAP.

E’ vero che lo Stato ci è venuto in soccorso ,con 3 milioni di euro per il cosiddetto “fondone”, per i mancati incassi previsti dagli oneri tributari. Buona parte di queste somme è stata utilizzata ,ma quella rimanente non può essere liberamente spendibile essendo molto stringenti e precisi i vincoli per la loro destinazione.

Da notare l’assenza di  residui attivi anteriori 2016 , questo fa in modo che questi crediti siano facilmente esigibili e il bilancio sia chiaro ed aderente al vero; mentre la spesa per interessi passivi rimane particolarmente bassa al 1,32% .

Altri due dati importanti da sottolineare sono  Il pagamento dei fornitori che avviene in 20 giorni , invece dei 30 previsti dall’attuale normativa e il rispetto degli equilibri previsti dall’ex “pareggio di bilancio”.

Come di consueto i membri dell’opposizione si sono astenuti , accusando di immobilismo l’attuale maggioranza. Ricordo che in questi primi due anni di amministrazione non è stata aumentata nessuna addizionale comunale, anzi c’è stata una riduzione tributaria  ; mentre la precedente amministrazione le aveva portate ai massimi consentiti e credo che ,se avesse avuto la possibilità, le avrebbe aumentate.

I consiglieri di minoranza affermano  che ci sono delle carenze nei servizi offerti a sostegno dei cittadini, tutto è migliorabile, ma ad esempio sulla convenzione di housing sociale approvata il mese scorso, il Partito Democratico, non votando a favore, ha voltato le spalle alle richieste di aiuto di famiglie in difficoltà;  infatti dopo poco più di due settimane dalla aperture delle domande, per usufruire degli alloggi ad affitto calmierato, sono pervenute già 100 richieste.

Malgrado la situazionale eccezionale , e gli enormi vincoli che ci pone la situazione di SGP, il programma di governo sta proseguendo speditamente.

Le opere pubbliche promesse come: la sede della caserma della Polizia Municipale , la nuova Casa Serena , la costruzione della rotonda a San Michele  ;stanno andando avanti e vedranno a breve la pubblicazione del bando o la partenza dei lavori.

Ad onor del vero, la giunta si è trovata a dover completare investimenti già decisi dalla precedente maggioranza , ma ricordiamoci in che modo vennero programmate. Un esempio su tutti la riqualificazione di Piazza Grande , il cui progetto è rimasto nascosto in un cassetto  durante tutta la campagna elettorale e che abbiamo dovuto noi illustrare ai cittadini , ma soprattutto modificare; visto che , con la completa pedonalizzazione, si sarebbe decretata la morte del commercio nel centro storico.

Riguardo la manutenzione dell’esistente sono stati stanziati , in due anni , 2 milioni e mezzo di euro per il rifacimento stradale e 2 milioni di euro per la gestione del verde pubblico, ma così tanti , in così  poco tempo ,negli ultimi 7 anni.

Nel corso del 2020 , è stato chiuso ,addirittura in anticipo , il concordato di SGP ,la cui procedura iniziò con l’ex Sindaco Caselli. Sappiamo quanto stringente , dal punto di vista economico ,è la situazione della partecipata , soprattutto perché gli apporti di capitale devono essere sempre garantiti dal Comune . L’uscita dalla procedura concordataria ,però, ci ha liberato dai numerosi obblighi imposti dal tribunale e ora ci dà la possibilità  di pensare, più liberamente, ad un nuovo piano industriale per la società.

Infine , tra le righe, è stato affermato che lo stile comunicativo del sindaco e della giunta appare, a tratti , non  istituzionale e poco trasparente.

Credo che l’opposizione confonda la poca istituzionalità, con la loro totale assenza di partecipazione nella vita della città , dimostrata durante il loro periodo di amministrazione, e che è stata determinante per la loro sconfitta elettorale.

Questa Giunta e la maggioranza ,invece , è presente e lo sarà sempre nella quotidianità di Sassuolo perché ascolta, risponde e accoglie le critiche; non si nasconde dietro la scrivania”.

 

(Davide Capezzera, Capogruppo Forza Italia Sassuolo)