Home Appennino Reggiano Il Comune di Toano restaura il monumento ai caduti partigiani sassolesi a...

Il Comune di Toano restaura il monumento ai caduti partigiani sassolesi a Manno

Il Comune di Toano restaura il monumento ai caduti partigiani sassolesi a MannoL’Anpi comitato comunale di Sassuolo e il Circolo Alete Pagliani APS di Borgo Venezia esprimono la loro soddisfazione per la riuscita del programma commemorativo del 77° anniversario dell’eccidio di undici partigiani sassolesi avvenuto a Manno di Toano nell’ottobre del 1944 e ringraziano i ministri del culto, le delegazioni dei Comuni di Sassuolo, Baiso, Villa Minozzo e Toano, presenti con i Loro Sindaci e Gonfaloni e con i vicesindaci, la Banda Comunale “La Beneficenza”, le Associazioni combattentistiche e di volontariato e i cittadini presenti. Ringraziano Roberto Tincani, coordinatore dei familiari delle 136 vittime della strage nazifascista di Monchio, che li ha accolti e guidati nel pomeriggio alla Buca di Susano dove sorge il Memoriale.

La più viva gratitudine va tuttavia al Comune di Toano che si è assunto l’impegno, e lo ha realizzato, del progetto di recupero del cippo dedicato nell’immediato dopoguerra alle 11 vittime di Manno, che da tempo richiedeva lavori di restauro ed era a rischio di cedimento poiché esposto alle intemperie.

Il Sindaco di Toano e il vice Sindaco sig. Albertino si sono affidati a maestranze locali che hanno applicato la lastra originaria levigata ad un supporto più robusto in sasso di montagna, superando le difficoltà del luogo, del cattivo stato del manufatto, del tempo a disposizione.

Grazie anche a nome dei parenti e delle famiglie dei caduti per l’onore reso alla Loro memoria e perché il monumento, grande pietra di inciampo per chi percorre il sentiero matildico, potrà affrontare in tal modo il tempo a venire e rinnovare il ricordo dei giovani resistenti e del loro sacrificio alle generazioni future.

(Per Anpi Maria Antonia Bertoni – per Circolo Alete Pagliani APS la Presidente Rita Gazzadi)