Home Ambiente Giochi nei parchi e potature: a Formigine interventi per 200mila euro

Giochi nei parchi e potature: a Formigine interventi per 200mila euro

Giochi nei parchi e potature: a Formigine interventi per 200mila euroPreservare il decoro urbano e garantire la sicurezza dei cittadini: nasce con questi obiettivi la scelta dell’Amministrazione comunale di Formigine di raddoppiare nel 2021 rispetto all’anno precedente le risorse dedicate al mantenimento e alla riparazione delle attrezzature ludiche e agli interventi di potatura nel territorio, per un investimento totale di quasi 200mila euro.

Ammonta infatti a circa 100mila euro la spesa dedicata nel 2021 a interventi manutentivi – già effettuati o in corso di esecuzione – sulle attrezzature ludiche. I lavori, svolti principalmente durante il periodo estivo, hanno coinvolto numerosi parchi e diverse aree cortilive scolastiche formiginesi. Ogni intervento è effettuato “su misura”, in quanto i componenti che necessitano di riparazione vengono realizzati singolarmente dalla ditta incaricata.

Tocca quasi i 100mila euro anche l’investimento totale per gli interventi di potatura, che nella stagione a venire riguarderanno 600 alberi. I lavori prenderanno il via la prossima settimana e coinvolgeranno anche le frazioni, per poi concludersi entro la metà del mese di marzo 2022. Come ogni anno, le aree interessate saranno quelle caratterizzate da una maggiore urgenza di intervento, secondo l’utilizzo dei cittadini delle stesse e le eventuali interferenze delle alberature con strade, abitazioni e illuminazione pubblica; un focus particolare sarà riservato al Parco della Resistenza di Villa Gandini.

“Nell’ultimo anno e mezzo più che mai il patrimonio verde e i 70 parchi presenti sul territorio comunale hanno rappresentato un punto di aggregazione e socialità per i cittadini, e in modo particolare i più piccoli – sottolinea l’Assessore all’Ambiente Giulia Bosi – Grazie all’applicazione dell’avanzo di bilancio abbiamo raddoppiato il budget destinato a tali interventi, per rendere queste aree ancora più sicure e accessibili”.