Home Appennino Bolognese Telemedicina, social business, territorio, salute e progettazione: premiati i vincitori dell’edizione 2024...

Telemedicina, social business, territorio, salute e progettazione: premiati i vincitori dell’edizione 2024 di Coopstartup Change Makers


# ora in onda #
...............




Telemedicina, social business, territorio, salute e progettazione: premiati i vincitori dell’edizione 2024 di Coopstartup Change MakersLegacoop Bologna, Legacoop Imola e Coopfond hanno premiato i 5 progetti vincitori del programma Coopstartup Change Makers, che prevede anche un contributo economico complessivo di 50 mila euro per la costituzione della startup. L’iniziativa mira a supportare la nascita e lo sviluppo di idee imprenditoriali in forma di startup cooperativa, capaci di promuovere cambiamenti significativi in ambito economico, sociale, ambientale e culturale, generando un impatto positivo per le persone, le comunità e il pianeta.

Coopstartup Change Makers 2024 ha coinvolto 90 partecipanti, che hanno presentato 21 progetti imprenditoriali. Di questi, 18 sono passati alla fase di formazione sincrona gratuita, che si è svolta da febbraio ad aprile 2024.

Il programma ha offerto formazione gratuita online e in presenza, servizi di assistenza e accompagnamento per sviluppare idee imprenditoriali.

I cinque progetti premiati, in un evento all’interno dello Startup Day 2024, sono stati:

  • SUMs architects: studio professionale che offre servizi di progettazione integrata e co-progettazione, consulenza, ricerca e formazione sui tre temi identitari di SUMs (sommatoria, multidisciplinarietà e partecipazione).
  • WellNet Labs: startup italiana di ricerca che colleziona e analizza dati su alimentazione, salute e consumi.
  • Vette e Baite: cooperativa sociale di guide ambientali con l’obiettivo di avvicinare le persone alla montagna con consapevolezza e competenza.
  • Refresh Academy: social business che offre percorsi di formazione per persone interessate a intraprendere una carriera nelle tecnologie informatiche e digitali, basato su valori di diversità, inclusione e integrazione.
  • PathoXphere: piattaforma di telemedicina che consente una diagnostica flessibile e specializzata in diversi settori dell’anatomia patologica.

“Siamo arrivati con soddisfazione al termine del percorso di Coopstartup Change Maketrs – spiega Rita Ghedini, presidente di Legacoop Bologna – I progetti premiati incarnano innovazione e sostenibilità e testimoniano come la forma cooperativa possa rispondere alle sfide della contemporaneità. Ognuno dei cinque progetti, con la sua visione unica, contribuisce al progresso sostenibile del nostro territorio, dall’integrazione, alla promozione della salute e dell’alimentazione, alla valorizzazione delle risorse umane e territoriali, fino all’inclusione digitale e alla diagnostica medica avanzata”.

Coopstartup Change Makers è stata realizzata grazie al contributo di Coop Alleanza 3.0 e CoopReno, con il sostegno di Banca di Bologna e Fondazione Unipolis, e il patrocinio del Comune e della Città Metropolitana di Bologna, del Comune di Imola e dell’Università di Bologna. La collaborazione è avvenuta con AlmaVicoo, Almacube, Innovacoop, Spazio Tengo, Impronta Etica e Change Makers Magazine.